Giudice, ok alla musica alta in macchina

623
0
CONDIVIDI

In America un giudice ha accolto il ricorso di un automobilista che si era visto recapitare una multa per il volume troppo elevato della musica nella propria auto.

Richard Catalano, che di professione fa l’avvocato, ha preso una multa di 73 dollari nel 2007. Deciso a fare ricorso, si emette al Primo Emendamento della Costituzione degli Stati Uniti, quello riguardante la libertà di espressione, sostenendo che ascoltare quindi musica è un proprio diritto.

Così, dopo qualche sentenza contraria, il giudice gli ha dato ragione. Anche perchè la legge in questo caso pare anche poco chiara sul limite del volume, dato che la norma prevede il divieto per gli automobilisti si mettere la musica a volume “chiaramente udibile” da 25 piedi di distanza (circa 7,6 m).

Non poche polemiche sono sorte dopo questa sentenza, in quanto c’è chi, giustamente, dichiara che il volume troppo alto potrebbe distrarre alla guida e non far sentire, per esempio, le sirene di emergenza di un’eventuale ambulanza nei paraggi.

fonte | Notizie

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS