Come eseguire il Jailbreak Untethered di iOS 6 con Evasi0n

2681
2
CONDIVIDI

Pochi minuti fa è stato rilasciato pubblicamente il nuovo tool Evas0n che ci permette di eseguire il Jailbreak Untethered dei nostri dispositivi che eseguono da iOS 6 fino all’ultima versione, che è la 6.1. In questo articolo vi proponiamo una guida che vi spiega passo passo come eseguire il jailbreak sul vostro dispositivo. Per tale prova abbiamo utilizzato un iPad mini.

REQUISITI

  • Un computer che abbia come sistema operativo Windows (XP è il minimo), Mac OS X (10.5 il minimo) o Linux x86/x86_64.
  • Un dispositivo Apple con iOS 6.0 o successivo.
  • Il programma Evasi0n che trovate a questo indirizzo.
  • Pazienza ma non troppa.

Prima di procedere vi consigliamo di aver eseguito queste semplici operazioni:

  • Eseguire un backup del nostro dispositivo con iTunes o tramite iCloud, così che se sbagliamo qualcosa possiamo sempre ripristinare.
  • Disattivare il codice di blocco del dispositivo perché potrebbe causare dei problemi
  • Tenere chiuso iTunes o Xcode durante il processo di Jailbreak.
  • Se il processo dovesse bloccarsi dovete riavviare il programma e riavviare il dispositivo per poi rieseguire il processo.

GUIDA (Mac OS X, ma valida anche su Windows e Linux)

Una volta scaricato il DMG (.exe su Windows) apritelo. Ci troveremo un’icona che contiene il programma vero e proprio, che si chiama appunto evasi0n 1.0.

intro Evasi0n

Fatto il doppio click si avvierà il programma vero e proprio che ci chiederà se il dispositivo è collegato, in questo caso è il mio iPad mini con iOS 6.1. Ci ritroviamo davanti il pulsante “Jailbreak”, che servirà per far partire la procedura, con sotto una nota dove troviamo i nomi degli hacker che hanno collaborato alla realizzazione questo tool. Premendo su Jailbreak il processo di sblocco inizierà. Una volta avviata la procedura non dovremmo toccare più niente.

primo

Ed ecco che il processo inizia.

due

Mentre il processo continua, il tool ci informa che non dobbiamo usare il nostro device, intanto sullo schermo dell’iPad appaiono delle stringhe di codice ed è assolutamente normale, dopodiché  il nostro device si riavvierà e noi non dovremo fare altro che eseguire una breve procedura su di esso.

tre

Ad un certo punto il programma ci dice che dobbiamo andare sul nostro dispositivo e premere sulla nuova icona Jailbreak, che è del tutto identica a quella di evasi0n. Una volta premuta il tool continuerà la procedura di sblocco e il nostro dispositivo si riavvierà.

quattro

E dopo questo passo il nostro device è sbloccato e pronto per usare Cydia, ma attenzione, potete scollegare o chiudere il programma solo quando vi appare una schermata come quella che trovate qua sotto.

sei

Una volta che il nostro device si è riacceso, andiamo nella seconda pagine della home e troveremo finalmente Cydia installato. Una cosa curiosa è che insieme a Cydia troveremo su iPad anche l’app Meteo, che è in versione per iPhone ma perfettamente funzionante.

cydia

Una volta aperto Cydia ci sarà la preparazione del Filesystem e una volta completato ci sarà un respring del dispositivo. Dopodiché possiamo tornare su Cydia e finalmente goderci tutti i nostri tweak e personalizzazioni. Al momento Cydia è molto lento e può non caricarci tutte le repo, questo è dovuto all’enorme flusso di utenti che stanno effettuando il Jailbreak, un paio di ore e tutto dovrebbe tornare alla normalità.

file system

Un’ultima curiosità: su iPad mini, quando si va nelle informazioni del dispositivo su Cydia, appare la dicitura iPad 2. Questo potrebbe essere un semplice errore.

IMG_0022

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • Ok fatto sia iphone che ipad ma il problema e che cydia senza istallous non è che sia gran che quindi qualcuno conosce la repo x aggiungerla oppure un programma di cydia simile x scaricare app

  • Riccardo

    fatto ma perchè devo sempre attaccarlo al pc per riavviarlo sembra quasi che mi sia uscito un jb tethered…