Liquid-metal: fili allungabili e auto-guarigione

625
0
CONDIVIDI

Utilizzando il liquid-metal e dei polimeri speciali, i ricercatori della North Carolina State University (NCSU) hanno scoperto un modo per creare fili che possono essere tesi, tronchati o completamente tagliati, che potrebbero essere utilizzati per creare strutture 3D e cambiare il modo in cui sono utilizzati in tecnologie che devono sopportare alte quantità di pressione. Per i cavi con autoguarigione, i ricercatori sono stati in grado di creare dei piccoli tunnel in una guaina polimerica. Essi poi sono riempiti con la lega liquid-metal comprendente di indio e gallio, che creerebbe un filo di metallo liquido all’interno della guaina allungabile. Mentre il metallo è all’interno della guaina, rimane il liquido, il che significa che è estensibile e facile da manipolare. Tuttavia, quando il filo e la guaina sono tagliati, il liquid-metal ossida, sviluppando una pelle indurita che impedisce la fuoriuscita.

Solo quando i due pezzi vengono riposti insieme, il liquid-metal si ricollega e la guaina è in grado di ri-formare un legame fondendo il tutto insieme. Il processo è illustrato nel video qui sotto.

fonte | thenextweb

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS