Huawei: 2012 da record con un 33% in più di utile netto [aggiornato]

902
0
CONDIVIDI

Huawei ha annunciato poche ore fa quelle che sono state le performance finanziare della società in questo 2012. Il Chief Financial Officer di Huawei, Cathy Meng, ha dichiarato che l’utile netto della società è aumentato del 33%, raggiungendo i 15,4 miliardi di yuan (2,5 miliardi di dollari). Questo dato certifica il trend positivo di questa società, che ha visto aumentare i propri guadagni in modo notevole a partire dal 2011, quando il produttore ha registrato profitti per 11,6 miliardi di yuan (1,9 miliardi di dollari). Huawei, che ha svolto un ruolo di primo piano al CES di quest’anno, si aspetta che le vendite dei propri prodotti vadano ad aumentare del 12% nel 2013.

 

[one_third]

Negli ultimi 20 anni, non abbiamo avuto incidenti basato su questioni di sicurezza.

[/one_third]

La crescita in Europa, Africa e Asia è stata forte, mentre il mercato statunitense rimane ancora difficile, per via dei legami fin poco trasparenti con il governo cinese. Pensate che in un report di ottobre, il Congresso americano ha etichettato Huawei e ZTE come un rischio per la sicurezza nazionale, citando possibili azioni di spionaggio, anche se Huawei ha logicamente negato le accuse.  Meng ha quindi colto l’occasione per criticare la politica commerciale degli Stati Uniti, che giudica anticoncorrenziale. Come risultato di questa vicenda, ha detto, gli utenti mobili americani finiscono per pagare prezzi molto più alti rispetto che in Europa.

Meng sembrava sicuro, tuttavia, che la polemica americana non avrà impatti negativi sulla sua azienda per quanto riguarda l’espansione in altri mercati.

fonte | The Verge

Aggiornamento con comunicato stampa ufficiale:

Milano, 21 Gennaio 2013: Huawei, leader nelle soluzioni di Information e Communication Technology (ICT), ha annunciato oggi i risultati finanziari del 2012.

Cathy Meng, Chief Financial Officer, ha confermato la crescita efficiente di Huawei nel 2012 realizzata grazie a strategie mirate, alla semplificazione dei processi gestionali e a una migliorata efficienza. Cathy Meng ha inoltre condiviso il suo ottimismo riguardo alle future prospettive di crescita del settore.

Per l’anno 2012 Huawei prevede un fatturato complessivo di 220,2 miliardi di CNY (35,35 miliardi di USD), con una crescita annuale dell’8% e un profitto netto di 15,4 miliardi di CNY (2,47 miliardi di USD), in crescita del 33% rispetto al 2011. L’annuncio dei risultati finanziari è in linea con l’impegno di Huawei, società privata detenuta dai suoi dipendenti, a dimostrarsi più trasparente e aperta con i propri stakeholder. I risultati 2012, sottoposti alla revisione di KPMG,  saranno inclusi nel report annuale che Huawei presenterà ad aprile

Cathy Meng ha spiegato che il successo di Huawei nel 2012 è attribuibile al costante impegno a concentrarsi sul cliente e offrirgli il massimo valore. “Abbiamo ottimizzato le risorse dedicate alla gestione delle funzioni centrali, indirizzando investimenti maggiori verso i Paesi e assicurando un continuo miglioramento dell’offerta e della qualità del servizio al cliente. Inoltre, Huawei ha proseguito la trasformazione dei processi gestionali, incrementando l’efficienza operativa e integrando un programma di servizi finanziari”, ha dichiarato Meng.

L’innovazione continua basata sui reali bisogni dei clienti è stata un punto fermo per la crescita di Huawei. La società ha investito complessivamente 120 miliardi di CNY (19,27 miliardi di USD) nelle attività di ricerca e sviluppo negli ultimi 10 anni, di cui 29,9 miliardi di CNY (4,8 miliardi di USD) nel 2012, che rappresenta il 13% rispetto al fatturato annuale della società.

Huawei ha investito nello sviluppo delle business unit Carrier, Enterprise e Consumer per offrire soluzioni e servizi più completi, veloci e intelligenti ai propri clienti, rispondendo allo stesso tempo alle sfide e alle opportunità offerte dall’era dei Big Data e del Cloud Computing. Circa il 70% del fatturato della società è stato generato dal business con i principali operatori di telecomunicazioni a livello mondiale.

Uno dei fattori di successo di Huawei consiste nel conciliare gli interessi individuali dei dipendenti di Huawei con la crescita sostenibile dell’azienda, con un impegno costante per assicurare lo sviluppo a lungo termine. L’integrità e l’impegno individuale sono valori fondamentali per il management di Huawei

I tre Business Group di Huawei hanno seguito un trend di crescita stabile e raggiunto risultati in linea con le aspettative. La divisione Carrier, tradizionalmente molto forte, ha confermato la leadership nel settore, con un fatturato pari a 160,3 miliardi di CNY (25,74 miliardi di USD). La divisione Consumer ha registrato una crescita consistente, con un fatturato di 48,4 miliardi di CNY (7,77 miliardi di USD), e vendite in continua crescita  in mercati quali l’Europa e il Giappone. La divisione Enterprise ha incrementato il proprio portafoglio prodotti e vinto importanti commesse, generando un fatturato di 11,5 miliardi di CNY (1,85 miliardi di USD).

Il 66% del fatturato di Huawei è generato fuori dalla Cina. La regione Asia-Pacifico ha riportato un fatturato di 37,4 miliardi di CNY (6 miliardi di USD), l’Europa, il Medio Oriente e l’Africa 77,4 miliardi di CNY (12,43 miliardi di USD), mentre le Americhe 31,8 miliardi di CNY (5,11 miliardi di USD). Il mercato cinese, infine, ha registrato 73,6 miliardi di CNY (11,82 miliardi di USD)

Il traffico dati, guidato dalla convergenza di Internet mobile, smartphone, mondo digitale e mondo reale, è destinato a crescere enormemente nei prossimi anni, offrendo grandi sfide ed opportunità di sviluppo senza precedenti al settore ICT. Huawei ritiene che le soluzioni a banda larga, in grado di trasmettere ed elaborare grandi flussi di dati, siano una delle chiavi per affrontare queste sfide e per guidare la crescita di Huawei in futuro.

Cathy Meng ha infine concluso ribadendo anche per il 2013 obiettivi di crescita complessiva del fatturato di Huawei tra il 10% e il 12%.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS