Foxconn in USA: più robot che dipendenti umani

375
0
CONDIVIDI

L’anno scorso, il CEO di Foxconn Terry Gou, aveva annunciato che presto buona parte dei dipendenti sarebbe stata sostituita da Robot, da delle macchine automatizzate. Questo soprattutto per rendere il processo di fabbricazione più veloce. Oggi, secondo quello detto dagli stessi dipendenti, le macchine stanno diventando sempre più, mentre i lavoratori umani sempre meno.

“C’erano circa 20/30 persone sulla linea di  montaggio prima, ma dopo hanno aggiunto i robot e il numero è sceso a cinque persone, che controllano le macchine”

Principalmente, l’obiettivo della società è quello di raggiungere in pochi anni la piena automatizzazione in più impianti, eliminando tutti quei dipendenti che lavorano per un salario minimo. Inoltre, sempre secondo Terry Gou, le macchine svolgerebbero il lavoro in modo migliore, soprattutto ora che si va verso una tecnologia molto avanzata e assai precisa e complicata. Probabilmente le prime fabbriche autonome al 90% (non diciamo al 100% perchè qualche persona vivente ci sarà ugualmente) saranno quelle negli USA, che si occuperanno dell’assemblaggio dei nuovi prodotti Apple.

fonte | TheVerge

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS