CEO di HP: l’accordo tra Motorola e Google segna la fine della open-source Android

546
0
CONDIVIDI

Meg Whitman, il secondo CEO di HP, in una presentazione alla Global Partner Conference della sua azienda ha affermato di essere preoccupata in merito all’acquisizione di Motorola da parte di Google, pensando che un produttore di hardware dietro un’azienda sviluppatrice di Software Open OS potrebbe causarne più di un passo indietro. Il timore della Whitman è che per Google possa avvenire un capovolgimento nel concetto della trasparenza e nell’importanza di un Open OS, che rappresenta attualmente l’unica opzione per alcune aziende. Whitman ha detto ai partecipanti che l’acquisizione di Google da parte di Motorola causerebbe ad Android il passaggio da una piattaforma open-source ad una piattaforma chiusa come iOS.

Google ha promesso inizialmente di mantenere Motorola però senza usarla, a meno che non si tratti della difesa dei brevetti, ma il presidente Eric Schmidt intende continuare la produzione di hardware. HTC, Samsung e tutte la maggior parte delle aziende che utilizzano Android hanno pubblicamente approvato la fusione tra Google e Motorola, ma hanno anche dato istruzioni spieganti ciò era stato concesso a causa della comune lina politica delle aziende coinvolte.

fonte | intomobile

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS