Previsioni negative per il mercato dei tablet Android

437
0
CONDIVIDI
samsung-galaxy-tab-s2

Il futuro dei tablet Android è in pericolo. Secondo una ricerca condotta da DigiTimes, i vari dispositivi di “grossa taglia” con il sistema operativo di Google hanno il futuro segnato e la situazione non potrà che peggiorare. I risultati dell’analisi non sono, però, da considerare una novità, non è infatti un segreto che il mercato dei tablet in generale non stia andando secondo le previsioni.

Parlando di numeri, saranno solo 160 milioni i tablet Android che saranno venduti entro la fine del 2015, cifra che scenderà a circa 120 – 130 milioni nel 2016, percentualmente una diminuzione compresa tra il 10 e il 20 per cento. Ma quali sono i motivi di questa diminuzione delle vendite? La prima causa va cercata nella crescente diffusione dei phablet, scelto da molti, viste le dimensioni del display, come compromesso tra un vero e proprio tablet e uno smartphone. La creazione di un dispositivo che si colloca esattamente tra i due ha senza dubbio ottenuto buoni risultati in fatto di vendita ma anche rubato utenti al mercato dei tablet.

Il mercato tablet Android rischia di collassare, almeno secondo i numeri raccolti dal DigiTimes

Un altro punto da tenere in considerazione è il poco sviluppo del sistema operativo Android. Il motore di ricerca numero uno al mondo non ha purtroppo investito molto in questo mercato permettendo alla concorrenza, nello specifico Apple e Microsoft, di crescere nelle vendite dei loro iPad e Surface.

Come era prevedibile, tutto il settore ne risente compresi i fornitori di componentistica per tablet. Sono infatti sempre meno anche le aziende che realizzano componenti per i vari produttori di tablet. Unico caso in contro tendenza è MediaTek che vista la crescente richiesta di chip per tablet potrà molto problabilmente raggiungere le 45 milioni di unità ventute entro la fine del 2015.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS