Borussia Dortmund, “cantera” d’Europa: Sergio Gomez, altro talento in Bundesliga

121
0
CONDIVIDI
Sergio Gomez

La sua politica si può condividere o meno, senza dubbio però, rappresenta un modello da esempio per tantissime società europee e mondiali. Il Borussia Dortmund continua a fare incetta di super talenti, una continua ricerca in giro per il mondo di calciatori da far crescere e poi rivendere (vedi Dembélé) a cifre folli.

Dopo Il talento turco Emre Mor (poi ceduto al Celta Vigo), lo svedese Isak, l’inglese Sancho, lo svizzero Akanji e il ragazzo di casa Christian Pulisic, ecco sbarcare in Bundesliga e nelle casa giallonera, il mega talento iberico Sergio Gomez.

Dortmund
Sergio Gomez inizia la sua avventura con il Borussia Dortmund

STORIA – Per averlo il Borussia Dortmund ha sborsato 3 milioni di euro ma soprattutto ha rischiato un vero incidente diplomatico con il Barcellona, proprietaria del suo cartellino. Gomez è infatti la nuova stellina del calcio spagnolo, miglior calciatore nell’ultimo Mondiale U17 in India e calciatore su cui i blaugrana puntavano forte. La concorrenza agguerrita in prima squadra però, ha fatto si che Gomez scegliesse il Borussia Dortmund come sua meta preferita, squadra che non si fa problemi a schierare un diciassettenne e che consente a tutti di crescere in una delle migliori “palestre” del mondo. Gomez è un classe 2000 che arrivò a La Masia dai rivali cittadini dell’Espanyol. Quello che ha stupito tutti è stata non solo la sua classe ma soprattutto la sua attitudine allo studio, visto che Gomez è diventato prima uno studente modello e poi un trequartista straordinario.

Sergio Gomez Mondiale U17 – VIDEO 

In 22 gare con la Nazionale U17 iberica ha segnato 8 gol e in una sola stagione ha esordito già con i “grandi” del Barcellona B. Alto 170 centimetriGomez è in grado di giocare in tutte le posizioni della trequarti e capace di esaltarsi negli spazi anche se ama offrire alle punte l’ultimo passaggio grazie ad una tecnica eccezionale. Per lui in estate ha speso parole importanti persino il “mago” Don Iniesta, che si è fermato spesso a vedere la partite dei cadede B e del Barcelona B dove Gomez ha praticamente disegnato calcio. Fantastico sulle punizioni e su tutte le palle ferme in generale, Gomez ha tutte le qualità per diventare quella stella capace di cambiare le partite in corsa che il Borussia Dortmund cerca da una vita. Gotze e Reus non si offenderanno.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS