L’ascesa di Keita, adesso tutti si sono accorti di lui…anche la Lazio!

148
0
CONDIVIDI

La Lazio sta vivendo un momento di forma eccezionale, che ha preso il via dalla gara d’andata contro la Roma in Coppa Italia, e che è culminato con la vittoria per 7-3 con la Sampdoria. Con la matematica qualificazione in Europa League, e con due derby vinti alle spalle, ora la formazione di Inzaghi può focalizzarsi sulla finale di Coppa Italia contro la Juventus, che verrà giocata fra le mura casalinghe dell’Olimpico.

I principali protagonisti della splendida stagione dei biancocelesti sono Immobile, autore di 22 gol, Felipe Anderson, il capitano Biglia e soprattutto la sorpresa Keita Balde. Il senegalese è a quota 14 reti in stagione, un traguardo mai raggiunto dal giocatore, che aveva sempre peccato in fase realizzativa. La stagione per la maravilla non era partita nel migliore dei modi, dato che i rapporti tesi con Lotito lo avevano portato prima a disertare il raduno per il ritiro di Auronzo, e poi a chiedere la cessione a poche settimane dalla fine del mercato, saltando addirittura la prima di campionato con l’Atalanta dopo non aver risposto alla convocazione. Per la fortuna dei tifosi laziali, l’arrivo di Inzaghi ha permesso a Keita di rimanere un altro anno all’ombra del Colosseo, quando ormai lo scambio con Dirar del Monaco sembrava cosa fatta.

I primi mesi di campionato hanno dimostrato come con la cessione di Candreva, Keita e Felipe Anderson sono riusciti a ritagliarsi un posto da titolari, riuscendo finalmente a rendere al massimo dei propri potenziali. A giovarne è stato soprattutto Immobile che ha ritrovato la via della rete con più frequenza grazie ai loro assist, e il talento ex Barca si è guadagnato anche la convocazione per la Coppa d’Africa con il suo Senegal. Di ritorno dalla competizione continentale, il bambino è riuscito a esprimere il suo talento nella maniera migliore, diventando finalmente importante anche in zona gol, vero suo grande difetto degli anni passati. Dalla prima sfida con la Roma in Coppa Italia, Keita ha iniziato a segnare con regolarità e nelle ultime tre partite il senegalese ha scritto il suo nome nel tabellino per ben 6 volte.

Il primo gol di Keita contro la Roma –

via GIPHY

Il classe 1995 ha sempre brillato per velocità e capacità di saltare l’uomo fuori dal normale, esordendo 4 anni fa in prima squadra e diventando subito un protagonista nella Lazio. I problemi caratteriali prima e l’arrivo di Pioli poi, hanno un po’ frenato la sua crescita, in quanto l’ex tecnico biancoceleste, a differenza di Reja e Petkovic, ha sempre preferito fare pieno affidamento su Candreva e Felipe Anderson. Ora il rinnovo con i biancocelesti tarda ad arrivare a causa delle richieste troppo alte dell’agente e di un Lotito che ancora non trova l’intesa contrattuale con nessuno dei giocatori attualmente in rosa.

Keita e Klose durante il primo anno in prima squadra del senegalese.

Milan, Juventus e Siviglia si sono affacciate per monitorare la situazione del gioiellino di Inzaghi, che aspetta novità dalla società. Qualora Lotito dovesse giocare al ribasso per il contratto, il giocatore inizierà a guardarsi intorno, e continuando a giocare così difficilmente non riuscirà a trovare nessuna squadra disposta ad accontentarlo.

Sarà un’estate caldissima per Keita e per i tifosi, che non vogliono vedere svenduto uno dei talenti più luminosi della rosa biancoceleste.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS