Corsa all’Europa in Bundesliga: 8 squadre per 3 posti, la volata è servita

62
0
CONDIVIDI
Volata Europa

Con il Bayern Monaco che si invola senza problemi verso il suo 27° titolo di Bundesliga,  gli interessi nel massimo campionato tedesco si spostano inevitabilmente sulla volata per assicurarsi un posto in Europa.

Il RB Lipsia sembra ormai destinato a giocare la prossima Champions League, nonostante il suo secondo posto sia insidiato dal Borussia Dortmund distante solo 3 punti. A – 4 c’è il sempre più sorprendente Hoffenheim di Nagelsmann, (nominato ieri miglior tecnico di Bundesliga nel 2016) capace di battere tutte le contendenti e staccare la quinta di ben 5 punti. Nelle prossime partite i biancoblù giocheranno prima contro l’Hertha Berlino e poi contro il Bayern. In quindici giorni l’Hoffenheim si gioca tutto, soprattutto nella gara di venerdì all‘Olympiastadion. Se il distacco restasse quello, saranno loro a rappresentare la Germania nella prossima Champions League insieme al Bayern Monaco, una griglia davvero impensabile ad inizio stagione ma che rispecchia in pieno la qualità vista in campionato.

La vera bagarre è invece per un posto in Europa League. Ci sono infatti ben 5 squadre in 7 punti, dall’Hertha a quota 45 punti sino allo Schalke 04 con 33 punti. Al momento sono qualificati i biancoblù di Dardai e il Colonia, due squadre che hanno fino ad ora hanno meritato. Eintracht Francoforte e Friburgo sono distanti rispettivamente 1 e 2 punti, però al contrario delle prime due non sembrano avere la forza di attaccare la posizione europea. Il Francoforte non vince da 5 partite e nel finale di campionato affronterà tutte prime in classifica compreso il Colonia e soprattutto Werder Brema e Wolfsburg impegnate nella lotta retrocessione e nelle ultime  giornate apparse le squadre più in forma del campionato.

Le deluse – Ci si aspetta un vero e proprio miracolo sportivo dalle tre grandi deluse di questo campionato: Schalke 04, Borussia M’gladbach e Bayer Leverkusen. Per tutte e tre, agguantare una posizione europea vorrebbe dire evitare il fallimento totale, al contrario, sarebbe un fracasso epocale. I Knappen sono ancora impegnati in Europa League ma devono assolutamente guadagnarsi la qualificazione anche per la prossima stagione se non vogliono corre il rischio di perdere tantissimi soldi. Dopo i 45 milioni spesi in estate per il calciomercato, sarebbe un fallimento incredibile fallire l’accesso ad una competizione europea. La distanza (4 punti) è tanta ma le qualità per tentare l’impresa non mancano. Più di un’impresa servirebbe al Bayer Leverkusen. Ci sono 6 punti di distanza dal sesto posto ma al contrario dello Schalke il Leverkusen sembra essere in uno dei peggiori momenti degli ultimi anni.

La squadra, seppur di valore assoluto, è in preda ad una crisi di risultati e di gioco che difficilmente il neo tecnico Korkut riuscirà a risolvere in tempo per tentare la volata. Anche qui la speranza è che i rossoneri riescano nel miracolo, perchè vedere una squadra di questo livello fuori dall’Europa sarebbe un delitto. Discorso diverso invece per il Borussia. La distanze è di 5 punti ma, nonostante lo stop interno contro il Bayern, i Fohlen  hanno dimostrato di aver invertito la rotta con l’innesto del neo tecnico Hecking.

La qualità di queste 3 squadre può fare la differenza in un finale di campionato pieno di scontri diretti. La loro esperienza e la loro storia (lo Schalke è abituato ad imprese simili a fine campionato) possono cambiare completamente la classifica. Non dimentichiamoci poi cosa succede lo scorso anno all’Hertha Berlino, che stazionò tra il secondo e il quarto posto per tutto il campionato, salvo poi arrivare sesto non riuscendo più a vincere neanche una partita nelle ultime 7 gare di campionato.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS