Champions League: tre verdetti già scritti, solo il Borussia Dortmund si gioca la vetta a Madrid

45
0
CONDIVIDI
Barcellona - Gladbach

Torna la Champions League, che tra stasera e mercoledì regalerà gli ultimi verdetti, in attesa del sorteggio degli ottavi di finale, in programma lunedì a Nyon, in Svizzera.

Delle quattro squadre tedesche impegnate ben tre conoscono già il proprio destino in anticipo, e solo il Borussia Dortmund deve ancora lottare per un risultato, anche se in ogni caso la squadra di Tuchel sarà anche quest’anno tra le migliori 16 d’Europa. I gialloneri saranno impegnati a Madrid nella sfida di cartello con il Real, secondo in classifica a due punti di distanza; in caso di risultato positivo Aubameyang e compagni saranno certi del primo posto, un risultato di grande spessore nel girone dei campioni d’Europa, fermati sul pareggio nel match d’andata. Entrambe arrivano alla sfida dopo un risultato positivo, con i blancos che hanno pareggiato in rimonta il clasico, e comunque vada sarà spettacolo in quello che si annuncia un match equilibratissimo.

24 ore prima, domani sera, sarà invece la volta dei campioni di Germania del Bayern Monaco, che hanno ripreso la marcia in patria con l’1-3 di Mainz nell’anticipo di venerdì sera; in coppa la squadra di Ancellotti ha deluso invece le aspettative, perdendo la partita clou contro l’Atletico Madrid all’andata e soprattutto l’ultimo incontro nella tana dei non certo irreprensibili russi del Rostov. Proprio il risultato maturato nell’Est Europa ha condannato i bavaresi al secondo posto, e l’incontro con i colchoneros perde così di significato dal punto di vista della classifica, ma è chiaro che il tecnico di Reggiolo vorrà a tutti i costi centrare i tre punti e regalare al pubblico dell’Allianz una grande prestazione, in attesa del sorteggio che potrebbe mettere di fronte ai bavaresi anche una delle principali candidate nella corsa al trofeo.

Contemporaneamente al match del Bayern andrà in scena anche la sfida tra Barcellona e Borussia Mönchengladbach, che si affrontano al Camp Nou dopo la spettacolare partita d’andata, terminata 2-1 per i blaugrana nonostante una splendida prestazione dei fohlen; da quel giorno però tante cose sono cambiate, soprattutto per il Gladbach, incapace di rialzarsi in campionato e senza vittorie ormai da due mesi e mezzo. Il terzo posto nel girone, maturato con il pareggio casalingo dell’ultimo turno, rappresenta un buon punto di partenza per i ragazzi di Schubert, che devono però ritrovarsi in patria per non rischiare di dover fare i conti con un 2017 che rischia di coinvolgerli in zone di classifica impensabili ad inizio stagione.

Chiuderà il quadro il Bayer Leverkusen, atteso mercoledì da una partita ininfluente ai fini della classifica, ma che permetterà a Schmidt di valutare la condizione dei propri giocatori, reduci dal deludente pareggio interno contro il Friburgo nell’ultimo turno di Bundesliga. Alla BayArena arriverà lo straripante Monaco, che in patria come in Europa si sta togliendo grosse soddisfazioni; le aspirine, già sicure del secondo posto, vorranno comunque conquistare una vittoria prestigiosa, e sperano di ritrovare i gol del chicharito Hernandez, che in questi ultimi mesi del 2016 è sembrato un lontano parente del prolifico goleador che aveva trascinato la squadra allo splendido terzo posto della passata stagione.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS