Un pazzo Dortmund si salva a Ingolstadt, un immenso Hertha batte il Colonia e agguanta la vetta

83
0
CONDIVIDI
Hertha Berlino

L’ottavo turno di Bundesliga regala un pazzo pomeriggio pieno di emozioni e di gol. Il Borussia Dortmund si salva a Ingolstadt nel recupero evitando la sconfitta quando era sotto 3-1. Pulisic in pieno recupero ha ripreso una partita che i padroni di casa avrebbero meritato di vincere grazie ad un Lezcano (doppietta) scatenato. Perdono ancora punti e posizioni (ora al sesto posto) i gialloneri che dopo ogni turno di Champions League non riescono mai a conquistare la vittoria. Questione di ricambi e di testa per Thomas Tuchel, ancora alle prese con i tipici cali di concentrazione in trasferta.

Cade rovinosamente il Bayer Leverkusen in casa contro un Hoffenheim da applausi. Uno 0-3 che non ammette repliche e che porta i biancoblù di Nagelsmann (tecnico superbo) momentaneamente a -1 dalla vetta e che fa sprofondare i rossoneri a metà classifica grazie alla seconda sconfitta consecutiva. L’assenze di Calhanoglu ed Hernandez e il ritardo di condizione di Volland (espulso), sono state le spine per il tecnico Schmidt, ora non più sicuro del posto come qualche settimana fa.

Continua a volare l’Hertha Berlino, la più bella sorpresa di questo inizio di Bundesliga. Nel big match contro il Colonia, i ragazzi di Dardai hanno avuto la meglio 2-1 grazie alle reti di Ibisevic e Stark, due gol che portano i biancoblù al primo posto in classifica insieme al Bayern Monaco. Prima sconfitta per il Colonia, mentre l’Hertha resta imbattuto così come l’altra sorpresa Hoffenheim. Modeste, autore del momentaneo pareggio, vola a quota 8 in classifica marcatori dimostrandosi come l’attaccante numero uno al momento in Germania.

Altra squadra da record è il Friburgo, capace di vincere la quarta partita consecutiva in casa (la 13.a contando anche la passata stagione) con il successo 2-1 nello scontro diretto contro l’Augsburg. Decisivo ancora Nils Petersen, attaccante infinito. Esordio da dimenticare invece per Valerien Ismael sulla panchina del Wolfsburg. L’espulsione di Bruma al 23′ del primo tempo ha compromesso la gara contro il Darmstadt che ne ha approfittato vincendo 3-1 nonostante la prima rete in Bundesliga di Mario Gomez.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS