Dortmund tra emergenza e sorrisi: si ferma Dembélé ma torna in squadra Marco Reus

636
0
CONDIVIDI
Reus

Venerdì sera torna la Bundesliga con l’anticipo di lusso tra Borussia Dortmund e Hertha Berlino. Una sfida al vertice tra le due inseguitrici del Bayern Monaco che insieme a Colonia e RB Lipsia sono le squadre più in forma del campionato. Il Borussia insegue la 25.a partita consecutiva di imbattibilità in casa, un record per il club. In 40 gare sotto la gestione Tuchel, il Dortmund ha segnato la bellezza di 98 reti. L’obiettivo è arrivare a quota 100, numeri al quale nessun tecnico è mai arrivato.

Dopo la sconfitta rimediata a Leverkusen, Thomas Tuchel deve assolutamente rispondere alle critiche iniziando la sua rimonta al Bayern proprio dalla gara casalinga contro i biancoblù di Dardai. Dall’infermeria purtroppo continuano ad arrivare brutte notizie, visto che gli impegni delle nazionali hanno portato anche gli stop forzati di Piszczek (problema alla coscia) e Dembélé (tendine) che si aggiungono a Sokratis e Guerreiro (problema alla schiena). Quattro titolari di assoluta importanza, a cui Tuchel dovrà trovare un’alternativa valida facendo ricorso magari anche ad un cambio di modulo. C’è tanta attesa per la sfida tra i due capocannonieri Aubameyang e Ibisevic, entrambi a quota 5 reti e con il bosniaco apparso in forma straripante nella ultime partite.

Sorrisi – Oltre a tante notizie cattive in casa Borussia c’è anche qualche motivo per sorridere. Per tutta la settimana sono tornai ad allenarsi con il gruppo Marc Bartra e Marco Reus, due pedine fondamentali che Tuchel attende da molti mesi. Soprattutto il capitano giallonero (5 mesi di stop) è il più atteso di tutti, con i tifosi che lo vogliono vedere al fianco di Aubameyang e Dembélé per formare uno dei tridenti più forti d’Europa. Possibile che entrambi si siedano in panchina già venerdì con Tuchel che, in caso di esito positivo della partita, potrebbe mandarli in campo almeno per qualche minuto.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS