Bundesliga: giornata di grandi emozioni e spettacolo, Leverkusen Schalke attesi al riscatto

46
0
CONDIVIDI
Schalke

Dopo le fatiche europee dei giorni scorsi, con risultati, almeno in Champions League, al di sotto delle attese, torna questa sera la Bundesliga, con il sesto turno che fino a domenica impegnerà le 18 squadre tedesche prima della sosta per le nazionali, che fermerà per quindici giorni il campionato.

Dopo il successo del RB Lipsia sull’Augsburg, con la compagine di Hasenhuttl che si piazza momentaneamente al terzo posto in classifica, sabato pomeriggio sarà la volta del Bayern, al comando a punteggio pieno: la squadra di Ancellotti, reduce dal primo ko stagionale sul campo dell’Atletico Madrid, riceve all’Allianz Arena il Colonia,altra squadra a non aver ancora conosciuto la parola sconfitta, che occupa al momento il terzo posto in classifica. Nei bavaresi, che dovranno rinunciare ancora una volta a Douglas Costa, si preannuncia il ritorno da titolari di Hummels e Kimmich, con Lewandowski terminale offensivo, mentre dall’altra parte Stöger sembra orientato a confermare il 3-5-2 visto la scorsa settimana, con Hector schierato nella linea di centrocampo e la coppia Modeste-Osako a pungere davanti.

Esordio sulla panchina dell’Amburgo di Markus Gisdol, che dopo aver preso il posto in settimana dell’esonerato Labbadia è pronto alla sua prima assoluta da tecnico dei rothosen, fermi a quota 1 in classifica e con una serie aperta di quattro sconfitte in fila; ad ospitare la squadra del nord sarà l’Hertha Berlino, che dopo un esordio straripante ha rallentato la corsa, ma resta una delle principali candidate alla zona Europa League; sfida nella sfida quella attesissima tra i due centravanti, Wood da una parte e Ibisevic dall’altra.

Vuole cancellare il periodo nero anche l’Ingolstadt, che tra le mura amiche riceve l’Hoffenheim in una partita che si preannuncia divertente; i padroni di casa, che finora sono andati a bersaglio solo due volte, non fanno punti dalla prima giornata, mentre la squadra di Sinsheim è reduce dalla prima vittoria, ottenuta in rimonta contro lo Schalke, ma non ha ancora perso una partita; Nagelsmann sarà senza l’infortunato Uth, ma può contare sull’affiatata coppia Wagner-Kramaric, con il croato sempre più protagonista dopo la difficile esperienza inglese.

Sfida che sa tanto di salvezza invece a Darmstadt, dove i lilien ricevono il Werder Brema, rigenerato dal successo colto in extremis contro il Wolfsburg, dopo un’incredibile rimonta nei minuti finali; i padroni di casa hanno segnato solo in due occasioni, e stanno pagando a caro prezzo la partenza proprio di Sandro Wagner, ma sperano di approfittare della difesa ospite, non certo solida visti i quindici gol già al passivo. L’infermeria del Werder, seppur piena, sta cominciando però a svuotarsi, e Nouri, confermato per il momento nel ruolo di allenatore, vuole togliersi un’altra soddisfazione, centrando la vittoria numero 750 della storia del club tedesco.

Cerca conferme anche l’Eintracht Francoforte, che dopo l’ottima partenza si trova al quinto posto in classifica, in una stagione che deve essere quella del rilancio per una squadra che l’anno scorso è stata ad un passo dalla retrocessione; ad attendere Meier e compagni sarà il Friburgo, che finora ha vinto in casa e perso in trasferta, e si aggrappa ancora una volta al talento di Vincenzo Grifo.

A chiudere il programma del sabato sarà l’atteso derby tra Bayer Leverkusen e Borussia Dortmund, le due squadre maggiormente indiziate per dar fastidio al Bayern nella corsa al titolo: i gialloneri di Tuchel finora hanno confermato le buone aspettative, perdendo solo a Lipsia e convincendo in tutte le altre gare, compresa quella pareggiata martedì contro i campioni d’Europa del Real Madrid; senza Reus, Schurrle e Ramos sarà ancora dei giovanissimi il compito di sostenere Aubameyang, con Pulisic che si candida ancora una volta per una maglia da titolare. Dall’altra parte medita vendetta il Bayer, che tre giorni fa è stato ad un passo dall’espugnare Monaco, vedendosi raggiungere da una rete di Glik in pieno recupero; Schmidt, che in campionato è già costretto a rincorrere, si affiderà ancora una volta al Chicharito Hernandez, vero trascinatore delle aspirine.

Wolfsburg e Mainz si sfideranno invece nel primo pomeriggio di domenica, in un match che dovrebbe regalare tanti gol: i padroni di casa, sconfitti a Brema la scorsa settimana, sono alla ricerca di una vittoria che manca dal primo turno, e per farlo si affidano a Mario Gomez, ancora a secco dal suo ritorno in Germania; la squadra di Schmidt invece arriva dal sofferto ma importante successo in Europa League in Azerbaigian, e vuole tornare a far punti anche in Bundesliga dopo la sconfitta casalinga patita contro il Bayer.

A chiudere il programma saranno Schalke 04 e Borussia Mönchengladbach, che si affrontano con morali diametralmente opposti: Weinzierl ha fin qui collezionato cinque sconfitte in stagione, e deve assolutamente schiodare la squadra da quota zero, ma ha almeno avuto conferme di crescita dall’Europa League, dove è arrivato il secondo successo consecutivo; i fohlen al contrario viaggiano spediti in campionato, ma hanno di fatto già visto allontanarsi definitivamente la possibilità di approdare agli ottavi di Champions, nonostante una più che onorevole prestazione contro il Barcellona. Nonostante alcune assenze importanti sarà sicuramente spettacolo, in una partita che dodici mesi fa vedeva le formazioni nelle posizioni opposte di classifica.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS