Apple rilascia macOS Sierra: ecco tutte le novità del nuovo aggiornamento gratuito

201
0
CONDIVIDI

Apple ha rilasciato macOS Sierra, la più recente release del suo sistema operativo desktop. Tra le novità più importanti c’è Siri, il noto assistente vocale che per la prima volta sbarca sui Mac.

Tra le altre novità ci sono appunti condivisi, Scrivania e Documenti su iCloud, sbocco automatico e Apple Pay sul web assicurano un’integrazione ancora migliore fra il tuo Mac e gli altri dispositivi Apple. Viene aggiornata anche l’applicazione Foto con la nuova funzione Ricordi, che crea in automatico raccolte delle foto e dei video preferiti dell’utente.

Siri sul Mac aiuta gli utenti a inviare messaggi e email, trovare documenti, cercare informazioni, trovare immagini nella libreria di foto, impostare le preferenze di sistema e tanto altro. Gli utenti possono inoltre trascinare e rilasciare i risultati di Siri nei documenti o contrassegnarli nella vista “Oggi” per consultarli in seguito. Grazie agli appunti condivisi è possibile copiare i contenuti da un’app su un dispositivo Apple e incollarli in un’altra app su un altro dispositivo Apple. Con Scrivania e Documenti su iCloud, gli utenti ora possono accedere ai file sulla Scrivania direttamente dall’iPhone e dell’iPad. E la funzione di sblocco automatico permette di accedere automaticamente al Mac se si indossa un Apple Watch autenticato.

Con Apple Pay sul web, l’esperienza di shopping online in Safari è ancora più pratica e sicura. Gli utenti ora possono fare clic sul pulsante Apple Pay sulla pagina del pagamento di quasi 300.000 siti aderenti, fra cui 1-800-Flowers, Gilt, Instacart, Lululemon, Warby Parker e tanti altri, e completare l’acquisto con il Touch ID sull’iPhone 6 o successivi oppure con l’Apple Watch. Le informazioni della carta di credito o debito del cliente non vengono condivise con i negozi online e una potente crittografia protegge tutte le comunicazioni fra il dispositivo dell’utente e i server Apple Pay.

sierra

Foto introduce la funzione Ricordi, che recupera i momenti più belli e dimenticati nella libreria dell’utente, creando in automatico raccolte di occasioni speciali, come feste di compleanno o vacanze di famiglia. L’app usa un’evoluta tecnologia di computer vision per identificare i volti, gli oggetti e i paesaggi nelle foto, per cercare le immagini in base al soggetto immortalato. E il nuovo strumento di fotoritocco Brillantezza illumina le aree scure e riduce la luce in eccesso rendendo le foto più brillanti e vivide.

Altre funzioni di macOS Sierra:

  • Messaggi rende le conversazioni più interessanti: ora permette di vedere in anteprima i link ai siti web e di guardare clip video direttamente dall’app, di rispondere con un Tapback come un cuore, un pollice alzato e altro ancora direttamente nel fumetto del messaggio e di usare emoji più grandi.
  • Le Tab sono disponibili nelle app Mac che supportano finestre multiple, come Mappe, Mail, Pages, Numbers, Keynote, TextEdit, e anche app di terze parti.
  • Picture in Picture permette di spostare la finestra di un video da Safari o da iTunes in una finestra sulla Scrivania, che può essere ridimensionata, trascinata e fissata in qualsiasi angolo dello schermo, per continuare a guardare il filmato anche mentre si lavora.
  • Quando lo spazio sul Mac è quasi finito, ci pensa l’archiviazione ottimizzata, che sposta gli elementi usati meno di frequente nella nuvola e aiuta gli utenti a rimuovere app e file che non servono più.
  • Con Apple Music in iTunes, è ancora più facile scoprire nuova musica e sfogliare esclusive e nuove uscite.

macOS Sierra è disponibile come aggiornamento gratuito sul Mac App Store. macOS Sierra supporta tutti i Mac introdotti da fine 2009.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS