Si torna in campo in Bundesliga: sfida al vertice tra Bayern e Hertha per la testa della classica

93
0
CONDIVIDI
Bayern - Hertha

Quarta giornata di Bundesliga in programma tra oggi e domani, con il primo turno infrasettimanale della stagione che vedrà molte sfide di grande fascino, tra tutte l’inedito scontro al vertice tra il Bayern Monaco di Ancellotti e l’Hertha Berlino, le uniche due squadre a punteggio pieno dopo i primi 270’ di gioco. Saranno però tantissimi gli spunti di questa due giorni, con alcune squadre, Schalke su tutte, chiamate già a reagire dopo una partenza falsa in campionato.

Si inizia questa sera alle 20 con quattro match, il più importante dei quali vedrà coinvolto il Borussia Dortmund, ospite del Wolfsburg: la squadra di Tuchel, dopo il passo falso di Lipsia, ha ripreso a macinare gioco, occasioni e soprattutto gol, segnandone la bellezza di dodici nel doppio impegno con il Legia Varsavia in Champions e con il Darmstadt sabato, quando è arrivato un netto 6-0 nonostante l’assenza dal primo minuto di tanti titolari, Aubameyang in testa. I giovani Pulisic e Mor hanno però risposto presente, confermando la qualità infinita della rosa dei gialloneri in questa stagione; di fronte ci sarà il Wolfsburg, che dopo l’esordio vincente di Augsburg ha raccolto solo due pareggi, ma resta con il Colonia l’unica squadra a non aver subito reti in questo avvio di campionato. Reduce dal cappotto del Westfalen Stadion proverà a reagire tra le mura amiche il Darmstadt, finora vincente solo nel derby contro i nemici dell’Eintracht; i lilien riceveranno tra le mura amiche l’Hoffenheim, reduce da tre pareggi in altrettanti match, ma capace di segnare e subire valanghe di gol contro chiunque, anche se l’ultimo match, disputato proprio contro il Wolfsburg, è terminato a sorpresa sullo 0-0.

Ci si aspetta la prima vittoria stagionale invece a Ingolstadt, dove i padroni di casa ricevono un Francoforte lanciato dal doppio scalpo eccellente ai danni di Leverkusen e Schalke; i bavaresi hanno perso con grande onore il derby dell’Allianz Arena, ma adesso hanno bisogno di raccogliere i primi tre punti, per non restare da subito impantanati nella zona retrocessione. Discorso diverso invece per la squadra dell’Assia, che nonostante le enormi difficoltà ed un mercato deludente ha iniziato al meglio la stagione del rilancio. A chiudere la serata la sfida tra Friburgo e Amburgo, con gli ospiti chiamati al primo squillo della stagione, dopo che i buoni segnali del precampionato sono stati presto dimenticati con le nette e meritate sconfitte contro Bayer e soprattutto Lipsia, capace di espugnare per 4-0 nell’ultimo turno il Volksparkstadion.

Ralph Hasenhüttl
Il tecnico del RBLipsia Ralph Hasenhüttl, condottiero della neopromossa compagine sassone.

Proprio la squadra dell’est della Germania rappresenta la più grande sorpresa di questo avvio di stagione, anche se il mercato di alto livello condotto dalla società controllata dal colosso Red Bull lasciava intendere che quella di Werner e compagni non sarà certo una comparsata in Bundesliga; dopo aver battuto il Dortmund due settimane fa questa volta nel bellissimo e nuovissimo stadio della città arriverà l’altro Borussia, il Mönchengladbach, che dopo i ko di Friburgo e Manchester ha rialzato la testa, abbattendo il Werder Brema nell’ultimo turno. Si preannuncia una sfida affascinante ed aperta ad ogni risultato, così come imprevedibile è sicuramente Schalke-Colonia, una classica che mette di fronte due squadre dall’umore contrapposto: i knappen hanno fallito in modo clamoroso l’inizio di stagione, collezionando tre sconfitte e soprattutto non segnando alcuna rete, ma hanno dalla loro un potenziale enorme; il Colonia invece sta confermando i progressi della scorsa stagione, e i sette punti già raccolti fin qui sorprendono fino a un certo punto per una squadra che quest’anno ha la possibilità concreta di centrare l’Europa.

Il match più atteso sarà però sicuramente quello dell’Allianz Arena, dove Bayern e Hertha si sfideranno per continuare a comandare il campionato: i bavaresi finora hanno incontrato resistenza solo contro l’Ingolstadt, più volte vicino al pareggio nella sfida di sabato, e partono ovviamente come favoriti; la squadra della capitale invece, condotta da Dardai, ha saputo superare in fretta la delusione del preliminare europeo, e punta a confermare almeno il settimo posto dell’anno scorso, trascinata più che dai singoli da un collettivo interessante, dove spicca la maturazione ormai completa di Weiser, ex di serata. LeverkusenAugsburg rappresenta un’inedita sfida salvezza in questo momento, visto che le aspirine hanno perso entrambe le sfide esterne, riuscendo a cogliere i tre punti solo nel match contro l’Amburgo; i bavaresi dal canto loro hanno un organico di discreto livello, ma obiettivamente faranno fatica a raggiungere la metà sinistra della classifica, soprattutto dopo l’addio di Weinzierl. A chiudere il programma il match tra Werder Brema e Mainz, con i padroni di casa, reduci da un avvio che definire disastroso è riduttivo, che saranno affidati per la prima volta all’ormai ex tecnico dell’Under 23 Nouri, che avrà almeno le prossime due partite per guadagnarsi la promozione definitiva su quella che è senza dubbio una delle panchine più calde di Germania.

 

Ecco nel dettaglio il programma del quarto turno:

Martedì, ore 20:

Darmstadt-Hoffenheim

Friburgo-Amburgo

Ingolstadt-Eintracht Francoforte

Wolfsburg-Borussia Dortmund

Mercoledì, ore 20:

Bayern Monaco-Hertha Berlino

Werder Brema-Mainz

Bayer Leverkusen-Augsburg

RB Lipsia-Borussia Mönchengladbach

Schalke 04-Colonia

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS