La riscoperta del camper: un trend in ascesa

127
0
CONDIVIDI
viaggi in camper

La vita è un viaggio e chi viaggia vive due volte“. Viaggiare, si sa, aiuta le persone a crescere, a migliorare e a vivere meglio. Certo, viaggiare non significa solo spostarsi da un posto all’altro o vedere posti nuovi. La bellezza del viaggio è, a volte, l’essenza del viaggio stesso. Così, quasi a riscoprire tendenze e modi di muoversi dei nostri genitori, negli ultimi anni c’è un trend in fortissima crescita: il viaggio o la vacanza in camper.

Simbolo di libertà e di possibilità quasi infinite, i camper sono tornati a essere al centro dei sogni vacanzieri degli italiani. Nel 2015 le nuove immatricolazioni hanno toccato un totale di 2.707 unità, oltre 14mila, invece, i camper che sono passati di proprietà. Numeri che dimostrano un fermento interessante, che sta diventando sempre più accessibile a tutti grazie alle nuove possibilità di viaggiare e godersi una vacanza in camper senza per forza doverlo possedere.

La rete, ad esempio, offre una quantità di risorse, come il sito di Campanda, sul quale è possibile noleggiare oltre 26.000 camper e roulotte in 40 paesi nel mondo, tra cui l’Italia, dove il clima e la bella stagione ancora regalano mete imperdibili da vivere su una casa mobile.

Un esempio? Basilicata Coast to Coast. Certo, a ripercorrere in camper il percorso Maratea – Scanzano Ionico come Rocco Papaleo, Alessandro Gassman e soci ci si impiega più o meno un’ora, ma nessuno vi impedisce di girare in lungo e largo la Basilicata con le sue città splendide come Matera e Potenza, i suoi luoghi di mare come Policoro e Maratea e le sue bellezze selvagge e poco conosciute al turismo di massa come il Lago di Pietra del Pertusillo. Scenari meravigliosi da vivere con la giusta dose di avventura. In camper naturalmente.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS