Lo Schalke gioca e combatte ma alla fine vince il “solito” Bayern: Ancelotti ride con Lewa e Kimmich

150
0
CONDIVIDI
Bayern

Sarà la storia, il blasone o semplicemente il nome. Tant’è che il Bayern Monaco riesce a vincere anche quando non gioca bene, soffrendo per più di un tempo e costringendo il proprio tecnico Carlo Ancelotti a correre ai ripari cambiando la squadra in corsa. Ai Campioni di Germania basta però l’impareggiabile voglia di vincere e quella mentalità che è propria solo alle grandi squadre per espugnare anche la Veltins Arena, vestita a festa per l’occasione e spinta da una squadra biancoblù che ai punti avrebbe meritato senza dubbio più sorte.

Così contro uno Schalke 04 in grande serata, trascinata dai nuovi acquisti Stambouli, Bentaleb e Konoplyanka, è servita una buona dose di fortuna e il solito guizzo del campione per portare a casa la seconda vittoria consecutiva in campionato. Nell’anticipo del secondo turno di Bundesliga, Ancelotti ha dato spazio al portoghese Renato Sanches e al francese Ribery in avanti valutando gli enormi sforzi a cui dovrà sottoporsi il Bayern tra coppa e campionato.

Mosse che inizialmente avevano dato i proprio frutti ma che nel proseguo del match hanno indotto Ancelotti a “rimettere” in campo Vidal e Douglas Costa per fermare le avanzate di uno Schalke caparbio e messo benissimo in campo da Weinzierl. Sono stati proprio i due sudamericani a mettere il turbo ai bavaresi che nel finale di partita (81′ e 92′) hanno trovato i due gol della vittoria prima con Lewandowski (ottima verticalizzazione di Martinez) e poi con il primo gol in Bundesliga di Kimmich, già a segno martedì in nazionale.

Vuoi conoscere tutte le novità del calciomercato di Bundesliga e le notizie più importanti provenienti dal calcio tedesco?

Segui le nostre pagine Social
Facebook: https://www.facebook.com/tuttobundesliga/
Twitter: @TuttoBundesliga

Sono stati sfortunati i Knappen con la traversa colpita da Huntelaar al 56′ ma possono consolarsi con la consapevolezza di avere finalmente a disposizione una rosa di alto livello dopo anni di magra. La classifica purtroppo recita due sconfitte in due giornate di campionato ma la strada tracciata dal nuovo corso Heidel-Weinzierl è quella giusta e porterà i risultati sperati. Anche il pubblico ne è consapevole e per tutta la partita ha applaudito i suoi giocatori dimostrando che nell’ambiente è tornato finalmente ottimismo e unione di intenti.

Schalke 04-Bayern Monaco 0-2

Schalke 04 (4-2-3-1): Fährmann; Höwedes, Naldo, Nastasic, Baba; Stambouli (86′ Kolasinac), Bentaleb; Konoplyanka (55′ Embolo), Goretzka, Chorpo-Moting; Huntelaar (67′ Meyer). All. Markus Weinzierl

Bayern Monaco (4-3-3): Neuer; Lahm, Javi Martínez, Hummels, Alaba; Thiago Alcántara, Xabi Alonso (61′ Vidal), Renato Sanches (71′ Kimmich); T.Müller, Lewandowski, Ribéry (61′ Douglas Costa). All. Carlo Ancelotti

Marcatori: 81′ Lewandoski (B), 90+2 Kimmich (B)

Arbitro: Manuel Gräfe

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS