Supercoppa di Germania: il Bayern torna a vincere dopo 3 KO, Ancelotti è subito Re

290
0
CONDIVIDI
Bayern Vidal

Stavolta non ci sono sorprese. Il Bayern Monaco si aggiudica da favorito la Supercoppa di Germania, battendo in finale il Borussia Dortmund per 2-0 grazie alle reti di Vidal e Thomas Müller. Per i bavaresi è un successo che arriva dopo ben 3 finali consecutive perse, tutte con Pep Guardiola in panchina. Un dato che rende ancor più speciale il successo per Carlo Ancelotti, arrivato quest’anno alla guida del Bayern e subito capace di portare in bacheca la quinta Supercoppa della storia bavarese. Per il tecnico italiano è il titolo n° 17 della sua carriera, ormai sempre più vincente in qualsiasi campionato si metta in gioco. L’allenatore italiano, alla prima gara in Germania, ripete quanto fatto nelle gare d’esordio con Parma, Juventus, Milan, Chelsea, PSG e Real Madrid. 

Gotze Schurrle
Gotze e Schurrle inizialmente lasciati in panchina.

Eppure il Borussia Dortmund, sostenuto dagli oltre 60.000 del Westfalenstadion, aveva spaventato non poco il Bayern nel primo tempo, confezionano almeno 4 nitide palle gol non sfruttate al meglio dal neo acquisto Dembele e dal colombiano Ramos, schierato in campo da Tuchel al posto dei tanti nazionali lasciati in panchina perchè non ancora al meglio della condizione. E il risultato è stato frutto proprio della maggiore esperienza del Bayern, che ha mandato subito in campo il neo acquisto Hummels in difesa al fianco dello spagnolo Javi Martinez cercando, nel tipico canovaccio “ancellottiano”, di logorare l’avversario ai fianchi per poi punirlo con la più classica delle ripartenze. Il figliol prodigo Gotze è rimasto in panchina, mentre Schurrle ha cercato di dare il suo apporto nel finale di gara quando però il Bayern aveva alzato il suo baricentro trovando il gol del vantaggio con Vidal, bravo a a ribadire in rete una corta respinta di Burki.

Aubameyang, troppo isolato in avanti, non ha potuto fare nulla finché è rimasto in campo e neanche l’inserimento di Weigl a metà ripresa (il classe ’95 è corteggiassimo dal Real Madrid) ha dato la spinta in più ad un Borussia che si è spento con il passare dei minuti. Nel finale di partita, al 79′, Thomas Müller ha trovato il raddoppio decisivo che riportato in Baviera il primo titolo della stagione in Bundesliga. Un titolo che però rivela ancora di più la forza di un Borussia Dortmund che mai come in questa stagione si è avvicinato al Bayern Monaco per qualità e completezza d’organico. Nonostante la sconfitta, siamo sicuri che la nuova stagione non sarà così scontata come le ultime tre.

 

Borussia Dortmund – Bayern Monaco     0-2

Borussia Dortmund: Bürki, Passlack, Sokratis, Bartra, Schmelzer, Castro, Rode, Dembele, Kagawa, Ramos, Aubameyang. A disposizione: Weidenfeller, Mor, Götze, Schürrle, Weigl, Guerreiro, Piszczek.

Bayern Monaco: Neuer, Lahm, Hummels, Martinez, Alaba, Thiago, Xabi Alonso, Vidal, Ribery, Muller, Lewandowski. A disposizione: Ulreich, Rafinha, Bernat, Coman, Kimmich, Green, Feldhahn.

Marcatori: 58′ Vidal , 79′ Müller

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS