Non solo Bayern e Borussia, tutti i colpi di mercato in Bundesliga: l’Amburgo torna protagonista

371
0
CONDIVIDI
Kostic

Dopo l’acquisto di Colak, arrivato nei giorni scorsi in prestito dall’Hoffenheim, il Darmstadt piazza un altro importante colpo di mercato: nella giornata di ieri i lilien hanno infatti ufficializzato Artem Fedetsky, trentunenne difensore ucraino svincolatosi dopo i quattro anni passati al Dnipro.

Il terzino classe 86, che ha sempre giocato in patria, ha dalla sua una grandissima esperienza, anche internazionale, tanto da aver disputato ben 52 partite con la maglia della propria nazionale, comprese le tre degli ultimi Europei, una delle quali proprio contro la Germania.

Fedetsky, che in carriera ha messo assieme oltre cinquanta presenze in competizioni europee, conquistando una Europa League con la maglia dello Shakhtar Donetsk, si è detto entusiasta della nuova esperienza, la prima all’estero per lui, e non vede l’ora di confrontarsi con la Bundesliga, che non ha esitato a definire uno dei campionati più difficili al mondo.

Per quanto riguarda le altre trattative, sembra esserci stata un’accelerata per il passaggio di Alexander Esswein all’Hertha Berlino: l’esterno offensivo dell’Augsburg, che nella passata stagione ha disputato 29 partite di Bundesliga, segnando anche tre reti, è molto vicino alla squadra della capitale, che cerca un giocatore di qualità che possa adattarsi su entrambe le fasce nel fronte d’attacco.

Nonostante le parole del tecnico Schuster, che non vuole privarsi del giocatore, la trattativa potrebbe concludersi già nelle prossime ore, consentendo così ai bavaresi di non perdere Esswein a zero nella prossima sessione di mercato.

Infine l’Amburgo, che dopo una serie di stagioni travagliate quest’anno è pronto a tornare protagonista in patria: dopo il doppio colpo Kostic, strappato alla concorrenza di tanti altri club, e Halilovic, talentuosissimo trequartista di proprietà Barcellona, i rothosen vogliono sistemare anche la zona difensiva e il centrocampo.

Mentre per quanto riguarda la linea arretrata appare sempre più difficile arrivare a Ginter, che il Borussia Dortmund ha di fatto tolto dal mercato, per la mediana sono tre i nomi che circolano: il colpo low cost porterebbe a Kacar, ventinovenne serbo in forza all’Augsburg, che piace alla dirigenza, oltre che per la sua esperienza, per la duttilità; un’altra idea è quella di Lemina, in forza alla Juventus ma dal costo eccessivo, mentre il profilo più caldo in queste ultime ore è sicuramente quello di Onyinye Ndidi, centrocampista nigeriano di nemmeno vent’anni.

Il promettente prospetto, adattabile anche nella linea difensiva, ha già iniziato la stagione con la maglia del Genk, squadra belga dove milita da un anno e mezzo, ma è pronto a lasciare il paese per tentare l’esperienza in Bundesliga; il costo del cartellino è elevato, non meno di 6-7 milioni, ma il suo acquisto rappresenterebbe un importantissimo colpo in prospettiva per l’Amburgo, che ha bisogno di rifondare partendo proprio dai giovani, per tentare una risalita che da troppi anni lo vede distante dalle posizioni più prestigiose.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS