Bundesliga: volano in amichevole Gladbach e Schalke 04, Weinzierl ha già cambiato i Knappen

122
0
CONDIVIDI
Schalke 04
Lo Schalke 04 è impegnato in Europa League

Quattro le squadre tedesche impegnate tra ieri e questa notte (oltreoceano) in altrettante amichevoli, concluse con vittorie più o meno larghe.

Il test più significativo è stato sicuramente quello che ha visto il Borussia Mönchengladbach affrontare a Grenchen, nel canton Soletta, lo Young Boys, squadra della capitale svizzera Berna ed una delle realtà maggiori del calcio elvetico negli ultimi anni. Gli uomini di Schubert, alla terza uscita stagionale, hanno conquistato la vittoria ai calci di rigore, dopo che nei 90’ regolamentari la sfida si era conclusa con un pirotecnico 3-3. Ancora molti gli esperimenti per il tecnico di Kassel, che ha schierato la squadra con l’ormai consueto 3-4-1-2, con i tre davanti liberi di svariare e scambiarsi le posizioni. In difesa Strobl, arrivato dall’Hoffenheim, è stato confermato titolare, mentre l’altro nuovo arrivo Vestergaard ha giocato tutta la ripresa, affiancando il compagno di nazionale Christensen. In mezzo al campo, in attesa del recupero degli acciaccati e del ritorno dalle vacanze di Johnson si sono alternati Kramer, Dahoud e Hoffmann, che sembra potrà occupare stabilmente questo ruolo, arretrando e accentrando quella che è stata la sua posizione negli anni al Dortmund. I Fohlen scenderanno nuovamente in campo domani per affrontare lo Zurigo, mentre da sabato saranno in ritiro in Baviera.

Test molto più leggero quello disputato invece dallo Schalke, che dopo l’esperienza cinese è tornato in patria per preparare l’avvio di stagione; i dilettanti dell’Eintracht Rheine si sono rivelati uno sparring partner ideale per testare la condizione dei knappen, che davanti a circa 5000 persone, tra le quali il super nuovo acquisto Embolo, non hanno avuto problemi a dominare il match, chiuso sul 9-1. Il neo tecnico Weinzierl ha schierato un 4-2-3-1 molto offensivo, dove in mezzo alla difesa hanno trovato posto Naldo, arrivato dal Wolfsburg alla fine della scorsa stagione, e Nastasic, che dopo un anno ai box per un grave infortunio è pronto a confermare quanto di buono aveva fatto intravedere soprattutto con la maglia della Fiorentina. Davanti alla linea arretrata, completata da Caicara e dal terzino goleador Aogo, due centri per lui, hanno trovato spazio i tanti giovani di belle speranze sui quali lo Schalke ha fondato la stagione: i vari Goretzka, Geis, Meyer, Di Santo e Choupo Moting, mattatore della partita con una tripletta, hanno supportato il centravanti olandese Huntelaar, anche lui a bersaglio prima del gol della bandiera dell’Eintracht, siglato da Ademoglu. Un ottimo allenamento per lo Schalke, che sabato tornerà in campo a Lucerna, in Svizzera, contro i padroni di casa, squadra militante nella massima serie svizzera.

Seconda amichevole in terra straniera, e secondo successo, anche per il Mainz, che dopo aver sconfitto agevolmente la squadra di Colorado è scesa nuovamente in campo nella tournée americana, affrontando i Leones Negros di Guadalajara, squadra messicana. Gli avversari di questa notte si sono dimostrati molto più attrezzati dei precedenti rivali, e il risultato di 1-1 è stato molto sofferto per gli uomini di Schmidt, che erano passati in vantaggio grazie al gol di Cordoba; al termine dei 90’ minuti, dopo numerose occasioni, la partita è terminata ai rigori, con i Nullfunfer che hanno avuto la meglio per 3-2, nonostante i molti errori complessivi dagli undici metri. La squadra renana, che proprio nella giornata di ieri ha ufficializzato l’arrivo del difensore franco ivoriano Gbamin, si è così assicurata il secondo trofeo in appena quarantotto ore, e anche se gli avversari non erano di così alto livello questa doppia vittoria non può che confortare Clemens e compagni, attesi da una stagione molto importante, che li vedrà coinvolti anche in Europa League.

Vittoria anche per l’ultima squadra di Bundesliga impegnata ieri, l’Augsburg, che nel test contro i vicini di casa dell’Illertissen, squadra militante nella Regionalliga bavarese, ha avuto la meglio per 3-0; la squadra di Schuster, scesa in campo per la prima volta con le nuove maglie da trasferta, color giallo fosforescente, è passata subito in vantaggio grazie alla rete di Caiuby, uno dei migliori anche nella scorsa stagione. Dopo il gol, causa anche una pioggia battente, l’Augsburg ha fatto fatica a trovare la via della rete, così i gol che hanno chiuso la partita sono arrivati nel finale, quando prima lo svizzero Ajeti e poi Tim Matavz, di ritorno dal prestito al Genoa, hanno fissato il risultato sul 3-0 finale. Un buon test, seppur condizionato dal meteo, che ha visto tra le altre cose l’esordio da titolate del giapponese Usami, apparso subito in palla e autore dell’assist nell’azione che ha portato al vantaggio.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS