CONDIVIDI

Hasselblad X1D apre ufficialmente un nuovo capitolo della storia della fotografia: il noto costruttore di macchine fotografiche con sede a Göteborg, in Svezia, ha infatti annunciato la prima mirrorless medio formato al mondo.

Per la prima volta in assoluto, infatti, i fotografi che sceglieranno la Hasselblad X1D disporranno di una fotocamera non più grande di uno stigmometro di piccolo formato, ma che al contempo offrirà la qualità che solo il medio formato di Hasselblad è in grado di offrire. Nonostante il corpo dalle dimensioni inferiori alla maggior parte delle fotocamere full-frame, questa nuova mirrorless Hasselblad X1D dispone di un sensore CMOS da 50 megapixel in grado di catturare anche i più piccoli dettagli, con colori assolutamente naturali grazie alla gamma dinamica fino a 14 stop, anche nelle condizioni di luce più difficili grazie alla gamma di sensibilità estesa fino a ISO 25.600.

A ciò si aggiunge la gamma di tempi di esposizione che va da 60 minuti a 1/2000 di secondo, con sincronizzazione flash a tutte le velocità, il che garantisce incredibili opzioni di acquisizione per la Hasselblad X1D.

Hasselblad_X1D_Front

Esternamente, oltre ad un inconfondibile design, la Hasselblad X1D vanta un display TFT LCD touchscreen da 3 pollici e 920,000 punti – purtroppo non inclinabile -, dal quale è possibile gestire tramite un’elegante interfaccia ogni aspetto delle funzionalità della fotocamera. Sulla Hasselblad X1D è presente inoltre un mirino elettronico XGA ad alta risoluzione da 2,360,000 punti.

Hasselblad_X1D_Top

Al fine di garantire la massima flessibilità durante lo scatto, la Hasselblad X1D dispone di un doppio slot per schede SD, il cui funzionamento potrà essere deciso dall’utente a seconda delle sue esigenze: si potranno salvare le immagini su entrambe le schede contemporaneamente, oppure memorizzarle sulla seconda quando la prima è piena, o ancora salvare le immagini in formato RAW su una e in JPEG sull’altra.

Hasselblad_X1D_Back

Dal punto di vista delle connettività la nuova Hasselblad X1D dispone di un connettore USB 3.0 Type-C, modulo GPS per la geolocalizzazione delle immagini e Wi-Fi, tramite cui, grazie all’apposita applicazione (disponibile esclusivamente per iOS) è possibile visualizzare un’anteprima degli scatti nonché controllare la fotocamera da remoto.

Hasselblad_X1D_Side

 

Per non lasciare nulla al caso Hasselblad ha messo a punto una nuova gamma di obiettivi denominata XCD, con messa a fuoco automatica, specificamente progettati per corrispondere alla capacità di alta risoluzione della X1D. Gli utenti del Sistema H avranno comunque la possibilità di utilizzare i propri obiettivi precedenti con la X1D grazie ad un apposito adattatore (opzionale). Al momento del lancio, previsto per la fine di luglio, si potrà optare tra un 45mm f/3.5 e un 90mm f/3.2, al prezzo rispettivamente di 2.295 dollari e 2.695 dollari, e a cui si aggiungerà un 30mm la cui ufficializzazione è prevista in occasione del Photokina 2016.Hasselblad_XCD

Per quanto riguarda prezzo e disponibilità, la nuova Hasselblad X1D sarà commercializzata nel mercato italiano a partire come già detto da fine luglio al prezzo di 7,900 euro per il solo corpo macchina, o a circa 10.000 euro in kit con 45mm f/3.5 e circa 12.400 euro in kit con il 90mm f/4.5. Per ulteriori dettagli potete fare riferimento alla pagina dedicata sul sito ufficiale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS