Kramer torna al Gladbach: “Ho capito quanto contino cuore e passione”

143
0
CONDIVIDI
Kramer

Dopo l’ufficialità, arrivata ieri all’ora di pranzo, Christoph Kramer ha parlato in conferenza stampa del suo ritorno al Borussia Park, dodici mesi dopo la sua partenza in direzione Leverkusen; “Sono molto felice di essere tornato, qui ho vissuto una fantastica esperienza. La mia non è una scelta contro il Bayer, ma a favore del Borussia; in questa stagione ho capito quanto nel calcio contino il cuore e la passione, e quello che avevo passato qui mi mancava”.

“Ho capito quanto nel calcio contino cuore e passione”

Kramer, arrivato in prestito dalle aspirine nel 2013, ha disputato due stagioni con la maglia dei fohlen, facendosi conoscere e apprezzare grazie alla sua grandissima personalità, oltre alle indiscusse doti tecniche e di interdizione; le sue eccellenti prestazioni in Renania gli sono valse anche la convocazione per il mondiale vinto in Brasile dalla Germania, durante il quale il tedesco ha avuto prima la fortuna di poter giocare la finalissima dal primo minuto, poi la sfortuna di uscire nel corso nel primo tempo per un colpo alla testa.

Kramer
Kramer con la maglia del Bayer Leverkusen. Per lui una stagione sufficiente in rossonero.

Kramer, che vestirà la maglia numero 6, ha firmato un contratto quinquennale, scadenza 2021: “Nonostante abbia giocato in molte squadre nella mia carriera, non sono un giocatore che ama cambiare. Anche per questo ho voluto un contratto così lungo, non voglio muovermi da qui per molto tempo; so cosa vuole il Borussia da me, e voglio concentrarmi per fare del mio meglio con questa maglia”.

Il classe 91 è stato pagato circa 15 milioni di euro, ma non ha paura di non valere questa valutazione: “Non sento la pressione di questo investimento, anzi, mi sento orgoglioso perché vuol dire che la società crede in me; chi mi conosce sa bene che il prezzo non influisce, io cercherò sempre di dare tutto me stesso, in ogni partita con questa maglia”.

L’ex Bochum è poi tornato sulla stagione appena conclusa, parlando del campionato disputato: “A Leverkusen mi sono trovato molto bene, ho conosciuto un nuovo stile di gioco e sono cresciuto molto anche come persona; non sono soddisfatto dalla prima parte di stagione, ma nel girone di ritorno sono migliorato e la squadra è stata fantastica a conquistare il terzo posto. Ho potuto seguire spesso il Borussia, ed ero veramente dispiaciuto dopo le prime sconfitte, ma è stato sensazionale come siano riusciti a rimontare e a non perdere la testa con una pressione così alta.”

Infine il ragazzone di Solingen ha parlato di Schubert, il suo nuovo allenatore: “Ho parlato col mister, ovviamente anche lui ha avuto un peso nel mio acquisto, e sono stato molto soddisfatto del nostro incontro; è una persona molto piacevole, e le sue idee di gioco sono uguali alle mie, e anche per questo non vedo l’ora di iniziare la nuova stagione”.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS