Paradiso Hull City, dopo appena un anno i Tigers tornano in Premier League

234
0
CONDIVIDI
Hull City

Dopo un solo anno di purgatorio l’Hull City torna in Premier League: sono infatti i tigers ad uscire da trionfatori da Wembley in quella che è stata la finale di Championship, che ha visto sfidarsi la squadra di Steve Bruce e lo Sheffield Wednesday, vera sorpresa di questa stagione. In un’atmosfera bellissima e colorata, con i tifosi arrivati dalla città dell’acciaio a farla da padrone sugli spalti (39000 biglietti venduti in poco più di un’ora), l’Hull ha imposto da subito un ritmo incalzante al match, controllando il gioco e riversandosi in massa nella metà campo avversaria. Nonostante un avvio pimpante però le occasioni non sono arrivate, e fino alla mezzora lo Sheffield ha tenuto senza troppa difficoltà il risultato.

Verso la fine del primo tempo è cominciato ad uscire però il maggior tasso tecnico della squadra arancio nera, che prima del riposo ha avuto due grossissime occasioni con Diame e Hernandez, fermati dal palo e dallo splendido intervento di Westwood, che dopo essere stato l’eroe della semifinale col Brighton anche ieri ha tenuto a galla i suoi.

Bruce
Steve Bruce, tecnico dell’Hull City.

L’avvio di ripresa ha seguito la falsariga del primo, con Dawson e compagni che hanno messo in campo soprattutto la grande esperienza a questo livello, considerando le tante partite con così tanto in palio disputate dalle tigri negli ultimi anni; Westwood ha compiuto ancora un paio di interventi fondamentali, ma dopo il clamoroso gol fallito da Robertson in contropiede non è riuscito a respingere la conclusione di Diame, che a venti minuti dal termine ha trovato il jolly con uno splendido destro a giro dal limite. Lo Sheffield, colpito ma non affondato, si è buttato all’attacco a testa bassa, e proprio all’ultimo minuto ha reclamato per un fallo di mano nell’area avversaria, che a rigor di logica avrebbe dovuto essere punito con un calcio di rigore.

Il risultato però non è cambiato, e al triplice fischio è esplosa la gioia dell’Hull City, che ha ampiamente meritato la vittoria, e va quindi ad aggiungersi a Burnley e Middlesbrough tra le nuove squadre che l’anno prossimo disputeranno la Premier League 2016-2017.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS