Marsiglia in vendita, Louis-Dreyfus: “Cerco un proprietario che riporti in alto il club”

478
0
CONDIVIDI
Olympique Marseille

La simpatica, quanto drammatica, protesta dei tifosi dell’Olympique Marsiglia sabato scorso, ha portato subito i suoi frutti. I sostenitori del club più tifato di Francia, hanno infatti mostrato tutto il loro disappunto per la brutta stagione della loro squadra, riempiendo la curva con foto di capre che lentamente camminavano nel settore con il sottofondo della musica di Benny Hill.

Una protesta che ha fatto il giro del mondo denunciando la situazione insostenibile in cui si trova il Marsiglia, quattordicesimo in Ligue 1 e senza vittorie casalinghe da più di 7 mesi. La colpa, secondo i tifosi, è della Presidente Margarita Louis-Dreyfus, incapace di costruire un valido progetto tecnico e senza risorse finanziarie (da mettere nel club) per competere con PSG, Monaco e Lione. La difficile situazione ha fatto fare un passo indietro all’azionista di maggioranza (vedova del ricco industriale Robert Louis-Dreyfus) che ha deciso ufficialmente di mettere in vendita il club. La Presidente si è detta dispiaciuta dell’attuale momento e non vuole più andare avanti: “Capisco la frustrazione di non vedere l’OM in grado di competere ad alto livello e vi informo che ho preso la decisione di vendere il club al miglior investitore per un progetto vincente a lungo termine”, ha dichiarato la numero uno del club biancoceleste in una lettera inviata agli azionisti della società.

Luois-Dreyfus
La Presidente dell’Olympique Marsiglia, Margarita Louis-Dreyfus,.

Luois-Dreyfus, proprietaria del club dal 1996 insieme al compianto marito Robert, ha poi aggiunto: “Il prezzo non è la mia priorità, l’importante è che il nuovo azionista abbia grandi capacità per riportare il club ai livelli che merita. Stiamo vagliando alcune strade e appena avremo trovato l’investitore giusto, avvertirò il sindaco e i tifosi”. Il prezzo, secondo i media francesi, non è inferiore ai 200 milioni di euro. Cifra che comunque può essere presto ammortizzata grazie al notevole merchandising della società e allo stadio Velodrome spesso esaurito. Già nei giorni scorsi molti veri o finti acquirenti si sono messi in fila per l’acquisto del club ma nessuno si è rivelato “idoneo” per raccogliere il testimone dell’attuale proprietaria.

Denuncia di Bielsa – Il primo a denunciare la scarsa voglia della Presidente ad investire nel club (il gruppo Dreyfus ha un fatturato superiore ai 50 miliardi di euro) fu il vecchio allenatore Marcelo Bielsa. L’allenatore argentino infatti, accettò due anni fa di guidare il club biancoceleste attirato dalle promesse della Luois-Dreyfus, salvo poi dichiarare la sua delusione dopo che la società non rispettò i patti in sede di calciomercato. Bielsa dopo appena una stagione (comunque ottima) lasciò il Marsiglia facendo capire a tutti che la situazione sarebbe andata via via peggiorando. L’Olympique è arrivato infatti a – 16 dal PSG la scorsa stagione ed è staccato di ben 43 punti dai parigini in quella attuale.

La protesta dei tifosi del Marsiglia contro la squadra – VIDEO 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS