Bundesliga: Bayern di misura con il record di Lewandowski, l’Hertha allunga

169
0
CONDIVIDI
Lewandowski

Gol e spettacolo nel 27° turno di Bundesliga. Il protagonista è ancora una volta Robert Lewandowski, che grazie alla sua rete al Colonia ha raggiunto quota 25 gol in stagione diventando il miglior marcatore straniero del Bayern (superato Luca Toni che nel 2007/2008 ne realizzò 24) nell’arco di un campionato. Stagione esaltante per l’ex Dortmund che in totale ha segnato fino ad ora 39 gol. Oltre al record dell’attaccante polacco, il Bayern regala pochi sorrisi, riuscendo a vincere una gara difficile in cui bisognava smaltire subito le tossine del massacrante impegno di Champions League contro la Juventus. Guardiola ha mandato in campo una formazione piena zeppa di “riserve” ma nonostante ciò il Colonia si è battuto con ardore fino al 90′ sfiorando addirittura il pari nel finale con Modeste e Bittencourt. Ancora panchina per Mario Götze, con il gioiello del Bayern che adesso è diventato un vero e proprio caso e solo l’avvento futuro di Ancelotti potrà evitare la sua cessione e luglio.

L’altra protagonista dela giornata è l’Hoffenheim, capace di vincere 3-1 ad Amburgo con Kramaric, Volland e Vargas riuscendo per la prima volta in stagione ad agganciare il terzultimo posto in classifica, quello che vale per lo spareggio. Adesso la classifica vede 3 squadre a 27 punti (anche se l’Augsburg ha una gara in meno) e la  compagine di Nagelsmann può davvero lottare per la salvezza fino alla fine. Il giovane tecnico dei biancoblù sta realizzando un piccolo miracolo sportivo. Sempre in zona retrocessione si rialza anche l’Eintracht Francoforte che vince 1-0 contro l’Hannover trovando il primo successo della nuova era Kovac e soprattutto tre punti fondamentali. I rossoneri testano penultimi ma se la giocheranno fino alla fine con altre 5 squadre. Prima rete con l’Eintracht, pesantissima, di Ben-Hatira.

In zona Champions League invece, continua il sogno dell’Hertha Berlino. Davanti a oltre 40.000 spettatori all’Olympiastadion, i biancolbù di Dardai vincono 2-1 contro l’Ingolstadt allungando a +4 sul quarto posto. Haraguchi e il solito Kalou continuano a cullare il terzo posto Champions, un piazzamento che saprebbe di miracolo. Colpo importante in chiave europea anche quello dello Schalke 04 che nell’anticipo del venerdì ha vinto 2-1 lo scontro diretto con il Borussia M’gladbach. Una partita bellissima, buttata al vento dal Borussia che in legno 6/7 occasioni ha sprecato davanti la porta di Fahrmann. Bravi Knappen a non cadere sotto le giocate dei ragazzi di Schubert trovando poi la vittoria con la zampata di Goretzka al 38′ della ripresa. Il Borussia continua ad esprime un calcio di straordinaria qualità ma non riesce ad avere continuata soprattutto fuori casa. Così facendo però, la zona Champions si allontana e sarebbe un vero peccato.

Resta in corsa per l’Europa League anche il Mainz, che pareggia 1-1 a Brema. Un rigore di Pizarro salva il Werder (101 reti del peruviano, record del club biancoverde) che però adesso è stato risucchiato nella lotta per non retrocedere. Una lotta salvezza che si preannuncia senza esclusione di colpi. Un altro pari che sa di occasione serata è quello del Wolfsburg, che impatta 1-1 contro il Darmstadt vedendo la zona europea allontanarsi di 4 punti. I Lupi devono ringraziare il guizzo di Schurrle al 90′ che ha evitato una sconfitta che avrebbe avuto dei pesanti strascichi nel clan biancoverde. Adesso Hecking dovrà cercare di vincerle tutte per sperare almeno in un piazzamento Europa League, obiettivo minimo ad inizio campionato.

Oggi in campo il Leverkusen, che dovrà dimenticare l’eliminazione europea inuma diffide gara a Stoccarda. Gara complicata anche quella del Borussia Dortmund impegnato contro l’Augsburg, squadra che tra le mura amiche gioca molto bene e che dovrà fare punti per staccarsi dal gruppo in zona retrocessione.

Risultati Bundesliga offerti da livescore.it

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS