Cinquina del Bayern in attesa della Juve, ruggito Gladbach in zona Champions

94
0
CONDIVIDI
Borussia M'gladbach

Tutto facile per il Bayern Monaco in casa contro il Werder Brema. Nel 26° turno di Bundesliga i bavaresi si sbarazzano senza problemi dei Verdi di Skripnik rifilandogli un perentorio 5-0 che non ammette repliche. Nella 100.a gara tra le due storiche squadre tedesche, il Bayern dimostra la sua superiorità chiudendo la gara già nel primo tempo grazie alle reti di Thiago Alcantara (in gol dopo 748 giorni) e Thomas Müller, bravi poi a concedere il bis anche nella ripresa intervallati dal “solito” sigillo di Robert Lewandowski. Guardiola ha riproposto Benatia in difesa al fianco di Kimmich (Alaba torna a sinistra e con Lahm a destra sarà forse la linea difensiva che affronterà la Juve) spedendo Robben in tribuna e lasciando Lewandowski e Vidal in panchina in attesa dell’impegno in Champions League di mercoledì prossimo. La novità è rappresentata dall’impero di Mario Götze che torna titolare dopo 5 gare consecutive passate in panchina. Sarà quasi impossibile vederlo in campo nella gara contro la Juventus ma di sicuro la sua qualità potrò essere utile anche subentrando dalla panchina. Per il resto è stato il solito Bayern, devastante in avanti (83% di possesso palla e 887 passaggi corretti) con un Coman superlativo autore di tre assist e pronto a sfidare la sua ex squadra in un momento straordinario di forma. Nonostante le assenze, i problemi di spogliatoio e i vari pensieri di Guardiola sul suo futuro, i bavaresi restano una corazzata con pochissimi punti deboli.

Nelle tre gare del 26° turno torna alla vittoria il Borussia M’gladbach che si riporta al quarto posto in classifica a -2 dall’Hertha Berlino. Il 3-0 casalingo contro l’Eintracht Francoforte firmato da Dahoud, Raffael e Stindl, rovina il debutto di Niko Kovac sulla panchina dell’Eintracht che ora dovrà sudare nelle restanti 8 gare per centrare una salvezza che non può sfuggirgli. Impensabile vedere un Francoforte retrocesso proprio nella stagione in cui si doveva puntare all’Europa con il super attacco Meier-Castaignos-Seferovic. Una retrocessione che potrebbe costare ai rossoneri ben 70 milioni di euro. Chi invece inizia a credere in qualcosa di straordinario è l’Hoffenheim del prodigio Nagelsmann, capace di battere il Wolfsburg con un acuto di Kramaric e raggiungendo a quota 24 punti propio il Francoforte al terzultimo posto. Nonostante le ultime prove di spessore condite dalla qualificazione ai quarti di Champions League, i Lupi di Hecking perdono forse l’ultimo treno valido per continuare a sperare in una qualificazione in Champions League. Troppi errori sotto porta e la mancanza di un vero bomber, continuano ad essere i problemi più grandi di questo Wolfsburg.

Chi invece si preparara mestamente alla retrocessione è l’Hannover, che grazie all 0-2 rimediato in casa dal Colonia è ormai spacciato alla discesa in 2.Bundesliga. I sassoni rimediano la sesta sconfitta consecutiva in casa, record negativo nella storia del club. Spettacolo puto invece tra Ingolstadt e Stoccarda, che grazie alla tranquilla posizione di classifica si tolgono lo sfizio di provare a vincere fino all’ultimo. Nel 3-3 finale brillano le prove di Didavi e Leckie con gli ospiti di Kramnic capaci di riprendere la gara negli ultimi 10′ di partita quando erano sotto 3-1. Altro 2-2 spettacolo quello tra Darmstadt e Augsburg, dove anche in questo caso gli ospiti hanno ripreso la partita sotto di 2-0 con le reti di Feulner e Finnbogason. Peccato per i padroni di casa di Schuster che ora sono lontani solo 3 punti dal terzultimo posto e dovranno lottare fino all’ultimo con Werder Brema e Augsburg.

Nell’anticipo di venerdì invece, altra grande prova dell’Hertha Berlino che ha vinto 2-0 contro lo Schalke continuando a viaggiare al terzo posto in classifica e cullando il sogno Champions League. Squadra straordinaria quella di Dardai, spettacolare quando serve e dotata del giusto talento. Il terzo posto, magari al posto di squadre come Leverkusen, Wolfsburg e Schalke, sarebbe davvero come vincere il campionato. Oggi scendono in campo Dortmund e Leverkusen cercando i primi di riavvicinare il Bayern a – 5 e i secondi di rialzarsi dopo il brutto giovedì di Coppa.

Risultati Bundesliga offerti da livescore.it

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS