Phil Spencer promette una Xbox aggiornabile nell’hardware

241
0
CONDIVIDI

In un evento che ha avuto luogo il 25 febbraio 2016Phil Spencer, boss della divisione Xbox e del settore gaming di Microsoft, ha illustrato quale sia la sua visione per il futuro delle console: al contrario di quanto avvenuto finora, Spencer vede un futuro in cui la console si potrà aggiornare anche a livello di hardware, per poter restare al passo coi tempi, senza un necessario passaggio generazionale.

Ecco quanto dichiarato da Spencer:

PC e dispositivi mobile hanno un’innovazione continua a livello di hardware, su console invece la situazione è completamente differente, il suo ciclo vitale ha infatti una durata di circa sette anni e mentre le altre piattaforme si aggiornano di continuo diventando sempre più veloci e potenti, l’hardware della console rimane invariato e legato al suo software. Per entrare in possesso di una macchina più potente bisogna attendere l’inizio di una nuova generazione.

 

Nel prossimo futuro noi vogliamo che anche la console, nel suo ciclo vitale, abbia una maggiore evoluzione in termini di hardware e nelle stesso tempo, grazie alle Universal Windows Applications, vogliamo che i giocatori possano affrontare qualunque titolo, proprio come accade su PC. I videogiocatori sui loro Personal Computer possono infatti divertirsi con i vecchi giochi come Doom ma, in base al loro hardware, possono anche affrontare un titolo in 4K.

 

Al momento trattasi unicamente di dettagli e di idee del tutto teorizzate, di conseguenza non sappiamo in che modo la console possa essere modificata o aggiornata nelle sue componenti hardware nel corso della generazione. Molto probabilmente si tratterà di una sorta di ibrido tra console e PC, il cui hardware potrà essere aggiornato periodicamente, in base alle esigenze, proprio come si fa con i Computer: si potrà aggiungere la RAM, cambiare scheda grafica, modulo WiFi, potenziare la CPU, etc.

Qualora Microsoft riuscisse a pianificare e a sviluppare per bene un’idea del genere, sarà possibile trascendere lo stesso concetto di “generazione di console” e avviarsi verso una nuova era del gaming, in cui ognuno di noi potrà gestirsi la propria macchina e aggiornarla quando vorrà: una macchina estremamente user-friendly, proprio come una console, in grado di essere però aggiornata e modificata, senza bisogno di sostituirla ogni tot. anni, proprio come un PC. Pura utopia o realtà?

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS