FOCUS FA Cup – Cinquina Chelsea a un “giovane” City, Arsenal ancora al replay

181
0
CONDIVIDI
Chelsea-Man-City

Ottavi di finale di FA Cup scoppiettanti nel weekend inglese, con alcune sorprese importanti.

Il big match del turno, in scena allo Stamford Bridge, ha visto il Chelsea travolgere il Manchester City con un netto 5-1; il risultato larghissimo non deve però sorprendere, in quanto la squadra di Pellegrini si è presentata in campo con una formazione imbottita di riserve e giovani. Il manager cileno aveva infatti chiesto l’anticipo della partita al sabato, visto l’impegno di Champions di mercoledì, ma la FA ha rimandato al mittente la richiesta; così si è vista una partita quasi surreale, con i blues che hanno dominato l’incontro, come prevedibile, e hanno sotterrato i ragazzini del City, che hanno comunque avuto una buona chance di mettersi in mostra. Non sono ovviamente mancate le polemiche verso la scelta del tecnico dei citizens, che ha di fatto scelto di abbandonare quello che in realtà al momento era l’obiettivo più alla portata della squadra.

Non va oltre lo 0-0 casalingo invece l’Arsenal, che nella sfida all’Hull, terza volta consecutiva in coppa, è andato a sbattere continuamente sulle parate di Jakupovic, vero eroe di giornata; per i gunners, che avrebbero comunque strameritato la vittoria, un risultato difficile da accettare, soprattutto per il fatto che comporterà il replay in casa dell’Hull, andando a condensare ancora di più il già sovraccarico calendario della squadra di Wenger, ancora in corsa per tutti i principali obiettivi stagionali. È già finita invece l’avventura dell’altra grande londinese, il Tottenham, battuto a domicilio dal Crystal Palace in un bellissimo derby: gli spurs, al momento una delle squadre più in forma a livello europeo, hanno avuto tantissime occasioni, tra le quali un clamoroso doppio palo di Dele Alli, ma sono stati puniti da un gol nel recupero del primo tempo di Kelly, non riuscendo poi nella ripresa ad acciuffare il pareggio. Soffertissima la vittoria delle eagles, che riescono a risollevarsi dopo il momento difficile in campionato, e continuano a sperare nella storica possibilità di aggiudicarsi il trofeo.

Speranza che coltiva anche un’altra squadra della capitale, il West Ham di Bilic: nell’impegno domenicale sul campo del Blackburn gli irons hanno sofferto in avvio, subendo il gol dei padroni di casa, ma hanno poi rimontato e dilagato nella ripresa, trascinati dalle doppiette di Emenike e Payet, ogni giorno che passa sempre più protagonista nella sorprendente stagione dei londinesi. Continuano la corsa anche l’Everton, che espugna col risultato di 2-0 il Dean Court di Bournemouth, grazie alle reti dei gioielli Barkley e Lukaku, e il Watford, al quale basta una goffa autorete di Wootton per avere la meglio del Leeds, seguito al Vicarage Road da oltre 4000 sostenitori.

In attesa del Monday night, che vedrà impegnato il piccolo Shrewsbury contro il Manchester United di Van Gaal, ad un passo dal capolinea della sua avventura, resiste solo il Reading tra le squadre non di Premier nella competizione: i royals, che navigano nella parte destra della classifica di Championship, a sorpresa hanno eliminato il più quotato WBA, rimontato dai padroni di casa dopo l’iniziale vantaggio firmato Fletcher; a decidere la sfida le reti di McShane, Hector e Piazon, ex talentino prodigio del Chelsea.

Il prossimo turno, valido come quarto di finale, si disputerà tra l’11 e il 14 di marzo, e vedrà questi accoppiamenti:

Reading v Crystal Palace

Everton v Chelsea

Arsenal/Hull v Watford

Shrewsbury/Manchester United v West Ham

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS