Lego e disabilità: siamo alla svolta

612
0
CONDIVIDI

La risposta della Lego alle critiche arrivate durante l’estate del 2015, per aver inserito un uomo anziano in carrozzina nel Duplo Community People Set, promuovendo involontariamente lo stereotipo che solo le persone di una certa età potessero essere soggette a disabilità, non si è fatta attendere.

Alla Fiera internazionale del giocattolo di Norimberga (la più famosa a livello mondiale nel settore) la Lego ha presentato il nuovo set “60134 Fun in the Park”, della linea Duplo City, dove compare il primo ragazzino in carrozzina.

lego-disabilità-overpress-saluteCon questa mossa, la casa produttrice dei famosi mattoncini, da un forte segnale che si è reso necessario anche in seguito alla campagna lanciata su Facebook #ToyLikeMe (che ha raccolto più di 20.000 adesioni) e che chiedeva maggiore rispetto e, soprattutto, dignità per gli oltre 150.000.000 di bambini disabili nel mondo, rappresentandoli positivamente nei prodotti della Lego.

Il blog Promobricks che per primo ha pubblicato le foto della nuova linea della Lego, evidenzia che il ragazzino in carrozzina non sarà l’unica novità di prossima uscita. Contemporaneamente, nello stesso set, verrà inserito anche un neonato in carrozzina.

lego-disabilità-overpress-salute

I giocattoli sono tali e così dovrebbero restare, ma è giusto che rappresentino al meglio la realtà del mondo in cui viviamo, Lego lo ha capito e si è presto allineata a questo nuovo positivo trend.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS