FA Cup: Ogbonna gol al 121′, il West Ham vince 2-1 e fa fuori il Liverpool

132
0
CONDIVIDI
Ogbonna West Ham

Replay del quarto turno di FA Cup che sorride al West Ham, che dopo una battaglia durata fino ai supplementari ha la meglio del Liverpool, vanificando la possibilità di una tripletta di coppe storica per i reds, già in finale di Capital One Cup e ancora in corsa in Europa League.

Dopo il match pareggiato 0-0 dieci giorni fa, le due squadre si sono ritrovate al Boleyn Ground, ovviamente gremito in ogni ordine di posto: Slaven Bilic, nonostante alcuni infortuni, ha proposto la migliore formazione possibile, mentre il suo collega Klopp, al ritorno in panchina dopo l’operazione di appendicite, ha confermato la linea verde già sperimentata nei turni precedenti, recuperando però Coutinho, assente da oltre un mese.

La partita è stata da subito vivace e giocata a viso aperto da entrambe le squadre, molto arrembanti nonostante i numerosi impegni di questo periodo; la prima occasione è stata per Benteke, che al quarto d’ora si è visto respingere da Randolph un colpo di testa indirizzato all’angolino. Sul ribaltamento di fronte pericolosissimo O’Brien, che complice una deviazione ha spedito la palla sul palo, a Mignolet battuto. Nella fase centrale della prima frazione sono usciti gli ospiti, che nonostante un centrocampo inedito hanno controllato bene la partita, andando ad una passo dal vantaggio, prima con Teixeira e poi con Coutinho, che su imbeccata di Benteke ha colpito a colpo sicuro, colpendo però il palo. Nel finale, dopo il terzo legno di serata, centrato in pieno da Payet su calcio di punizione, sono stati gli hammers a passare in vantaggio, grazie alla volée vincente di Antonio, ancora in gol nella stessa porta dove il 2 gennaio aveva castigato proprio i reds.

La ripresa si è aperta con l’immediato pareggio del Liverpool, arrivato proprio grazie al rientrante Coutinho, abile a far passare sotto la barriera una punizione dal limite; dopo l’1-1 entrambe le squadre hanno abbassato i ritmi, cercando di non scoprirsi troppo; solo nel finale, dopo che al West Ham è stato negato un rigore solare per una trattenuta ai danni di Valencia, ci sono state alcune occasioni importanti, ma prima Valencia e poi Ibe non hanno trovato la via della porta. Il maxi recupero di 8’, conseguenza degli infortuni di Reid, Kouyaté e O’Brien, non ha modificato il risultato, con la partita che si è avviata ai supplementari.

E proprio nel secondo tempo dell’overtime, dopo che nel primo Randolph ha vinto ancora una volta il personale duello con Benteke, respingendo la conclusione a botta sicura del belga, è arrivato il gol partita: a metterlo a segno, al minuto 121, il difensore italiano dei padroni di casa Ogbonna, che su punizione di Payet è salito in cielo per colpire di testa, indirizzando il pallone nell’angolo opposto, alle spalle dell’incolpevole Mignolet. Pochi istanti più tardi è arrivato il triplice fischio dell’arbitro, scatenando il tripudio sulle gradinate del Boleyn Ground, in quella che è stata sicuramente una delle ultime notti di gloria di questo glorioso impianto.

Nel quinto turno, in programma tra due weekend, il West Ham farà visita al Blackburn, mentre il quadro sarà completo solo stasera, quando il Peterborough e il West Bromwich Albion si sfideranno nel replay del match pareggiato 2-2 lo scorso 30 gennaio a The Hawthorne. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS