ILoveToret: le fontanelle di Torino ora sono smart

773
0
CONDIVIDI

A Torino sono più di settecento le fontanelle pubbliche. Allora perché non usarle come beacon per dare indicazioni e informazioni a torinesi e turisti? Da qualche giorno le fontanelle pubbliche, chiamate toret in torinese, hanno la possibilità di connettersi ai passanti vicini e indicargli in quale zona si trovano, dare informazioni riguardo ai locali nelle vicinanze e molto altro ancora, tutto grazie alla tecnologia beacon e al Bluetooth 4.0.

In piazza Castello, Piazza San Carlo, dalla stazione FS di Porta Susa, in Piazza Vittorio Veneto e in Piazza Bernini è possibile quindi ricevere sul vostro smartphone iOS o Android tutte le informazioni, a patto di avere l’app corretta. Si chiama ilovetoret e la potete scaricare dal Play Store a questo indirizzo e su App Store a questo indirizzo. Per motivi non chiari, l’app su Android si chiama ILoveToToret.

ilovetoret2

Con questo sistema i cittadini possono tracciare le azioni compiute con i toret. Dall’app è possibile avere il numero di bevute effettuate, utile al comune per sapere quanto è sfruttato un toret, e quanti cittadini hanno simbolicamente adottato la fontanella.

Il sistema di beacon e la app è stato pensato e creato da Città di Torino, SMAT e Associazione “I Love Toret”, con il supporto tecnologico della digital agency WEDOO. Trovate altre informazioni sul sito ufficiale di ILoveToret.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS