Minecraft: Education Edition, annunciata una versione per le scuole

446
0
CONDIVIDI

Microsoft ha annunciato Minecraft: Education Edition, una nuova versione del celebre videogioco sui mattoncini pensata e sviluppata appositamente per le scuole. Per il momento, le modifiche non sono troppo radicali: “Minecraft: Education Edition” è sostanzialmente lo stesso identico Minecraft che i videogiocatori hanno giocato per anni, ma con alcune piccole modifiche extra che lo rendono notevolmente più user-friendly.

Ciò include il miglioramento della funzione di mappatura di Minecraft in modo che una classe può effettivamente trovare la sua strada in giro, lasciando che gli insegnanti possano bloccare alcune risorse che gli studenti potrebbero usare, e l’aggiunta di una fotocamera in-game e un album per gestire le immagini, in modo da catalogare i luoghi in cui si è stati. Microsoft ha comunque specificato che cercherà di modificare meno possibile il gioco, dato che non vuole fare di Minecraft un prodotto esclusivamente dedicato all’insegnamento: è ancora un gioco, prima di tutto.

É stato lanciato anche un sito web in cui gli educatori possono inviare i loro mondi creati su Minecraft e pianificare le lezioni di pari passo. Ce ne sono già alcuni, tra cui uno che include una mappa in stile Giappone feudale per una lezione sulla poesia giapponese. I bambini non saranno tenuti a risolvere i puzzle o a rispondere ad alcuni quiz, Minecraft sarà essenzialmente solo un modo per accompagnarli nelle loro lezioni di storia o di scienza e per ottenere una migliore comprensione di ciò che gli viene insegnato dai docenti. Almeno per il momento, Microsoft stessa ha dichiarato di non essere interessata a realizzare mondi per l’insegnamento e, a tal proposito, spera che la community sia più attiva che mai.

Minecraft: Education Edition sarà lanciato questa estate, avrà un costo di 5 dollari per studente, e sarà legato agli account Microsoft degli studenti. Questa versione iniziale si basa su MinecraftEdu, e rappresenta solo l’inizio del piano di Microsoft per dare vita ad un Minecraft pensato per le scuole e l’insegnamento: il miglior modo di porre delle basi sulle quali costruire qualcosa di più grosso in futuro.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS