Cannabis per combattere il mal di testa: buoni risultati

408
0
CONDIVIDI

Alcuni ricercatori dell’Università del Colorado hanno recentemente pubblicato i risultati di uno studio che coinvolge l’utilizzo della cannabis e tutte quelle persone (purtroppo molte nel mondo) che soffrono di mal di testa e emicranie.

A quanto pare l’utilizzo della cannabis produrrebbe significativi e non trascurabili miglioramenti nella sintomatologia dell’emicrania.

headache-overpress-mal-testa-exerceo-integrazioneNello specifico, come spiega Laura Borgelt a capo della ricerca, dei 121 pazienti trattati con la cannabis: 103 hanno riscontrato una diminuzione della frequenza delle emicranie quasi della metà, 15 non hanno notato differenze significative, in 3 hanno riscontrato un aumento della sintomatologia. Questi numeri sono importanti e non possono essere trascurati, la marijuana sembra avere un effetto benefico contro l’insorgenza del mal di testa. Naturalmente bisogna evidenziare, continua Laura Borgelt, che come ogni altro farmaco anche la cannabis ha importanti effetti collaterali che vanno pesati e valutati di caso in caso.

Questo studio non è riuscito a determinare in maniera definitiva i meccanismi che portano ai benefici risultati riscontrati. I ricercatori hanno però localizzato con certezza i ricettori dei cannabinoidi che si trovano nel nostro corpo (cervello compreso) e che hanno proprietà analgesiche, antinfiammatorie e sono in grado di influenzare sia la serotonina che la dopamina.

headache-overpress-mal-testa-exerceo-integrazioneI ricercatori hanno scoperto qualcosa di eccezionale. Lo studio, però, non è definitivo ne conclusivo. Altri studi dovranno essere fatti e i risultati confermati per poter passare alla sperimentazione clinica.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS