Roma e Torino da amarcord, ufficiali i ritorni di Spalletti e Immobile

208
0
CONDIVIDI
Spalletti

Inizia ufficialmente a Roma lo Spalletti 2.0. L’ex tecnico dello Zenit San Pietroburgo è infatti il nuovo allenatore della squadra giallorossa e sostituisce il francese Rudi Garcia, in carica da due anni e mezzo. Spalletti, già allenatore della Roma dal 2005 al 2009, ha firmato un contratto di 1 anno e mezzo dopo aver incontrato ieri il presidente James Pallotta a Miami.

Termina così l’esperienza di Garcia alla Roma dopo una stagione (l’ultima) molto travagliata che ha visto la squadra vincere una sola partita nelle ultime dieci giocate, scivolando così dal primo al quinto posto in classifica. La società ha puntato su Spalletti perchè nella sua precedente esperienza romana portò la squadra a giocare un calcio spumeggiante e di grande qualità, salvo poi essere sostituito a fine 2009. Con il tecnico toscano alla guida, la Roma vinse Coppa Italia e Supercoppa italiana. Il tecnico non vede l’ora di tornare a Trigoria e nei giorni scorsi avrebbe confidato agli amici: “Se vado, finisco ciò che ho iniziato”. Si attende a breve il comunicato ufficiale della società.

Anche per il Torino c’è un ritorno al passato. Ciro Immobile, l’attaccante che due stagioni fa era diventato capocannoniere con la maglia granata, torna al Toro in prestito fino a giugno per cercare di ritrovare serenità e soprattutto la maglia della nazionale italiana. Dopo le due esperienze non positive con le maglie di Borussia Dortmund e Siviglia, Immobile ha deciso che l’unica maniera di ritornare il bomber di sempre fosse quella di respirare nuovamente l’aria di casa. Il Torino ha ottenuto il prestito fino a giugno a 850 mila euro con il Siviglia che ha fissato il riscatto a 11 milioni di euro. Ieri i titoli granata lo hanno accolto come un re all’aeroporto di Caselle.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS