Chelsea, è ufficiale l’esonero di José Mourinho

219
0
CONDIVIDI
Mourinho
José Mourinho è stato rimpiazzato da Hiddink alla guida del Chelsea.

Stavolta è davvero finita. Il Chelsea ha infatti deciso di esonerare il tecnico portoghese José Mourinho, campione in carica della Premier League ma che in questa stagione è sprofondano in crisi di gioco e di risultati veleggiando nelle ultime pozioni di classifica fin da inizio campionato. L’ultima sconfitta subita in campionato contro il Leicester City, con il conseguente scivolamento al 16° posto in classifica, ha costretto la società a prendere la decisione più drastica per cercare di salvare una stagione fin qui estremamente deludente.

Nonostante un contratto principesco (40 milioni di euro) fino al 2019, le parti hanno deciso di separarsi consensualmente dopo due anni e mezzo. Mourinho aveva già rassegnato le proprie dimissioni dal Chelsea nella stagione 2007/2008, quando interruppe anche in quel caso un mini ciclo vincente. La società ne ha dato l’ufficialità tramite il suo sito internet salutando e ringraziando il tecnico portoghese per il lavoro svolto tramite un breve comunicato stampa: “Tutti al Chelsea ringraziano José per il suo immenso contributo da quando è tornato nell’estate 2013. Le tre Premier League, la FA Cup, la Community Shield e le tre Coppe di Lega vinte nell’arco delle due esperienze ne fanno il tecnico più vincente nei nostri 110 anni di storia. Ma sia José che la società concordano sul fatto che i risultati non sono stati abbastanza buoni in questa stagione e credono che sia nel miglior interesse di tutti prendere strade diverse. Il club desidera mettere in chiaro che con José ci si lascia in buoni rapporti, rimarrà sempre una figura amata, rispettata e significativa al Chelsea. La sua eredità a Stamford Bridge e in Inghilterra è fuori discussione e sarà sempre il benvenuto. Il club è ora concentrato nel far sì che la rosa, piena di talento, possa esprimere il suo potenziale e non ci saranno ulteriori commenti fino a quando non sarà nominato un sostituto”.

Successore – Per la sua sostituzione si parla di Hiddink o Juande Ramos, due allenatori non “di grido” ma che possono traghettare la squadra fino alla fine del campionato. L’olandese sembra essere in pole position e forse già dalla prossima settimana potrebbe essere al timone dei Blues. Per il futuro si cerca invece un tecnico di grande livello e uno di questi potrebbe essere proprio il c.t. della nazionale italiana Antonio Conte. Oltre all’ex Juventus si parla anche di Guardiola ma il futuro dello spagnolo sembra già segnato con destinazione Manchester City.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS