Pulse: controllare la fotocamera dallo smartphone non è mai stato così semplice

175
0
CONDIVIDI

Sulla nota piattaforma di crowdfunding Kickstarter si è da poco conclusa a quota un milione di dollari un’interessante campagna con protagonista Pulse, un utile accessorio che potrebbe far gola a chiunque sia in possesso di una fotocamera reflex o mirrorless, in particolare a chi ha la necessità di scattare in remoto. Creato da Alpine Labs, azienda con sede a San Francisco già nota su Kickstarter, questo piccolo trasmettitore s’interfaccia con la fotocamera tramite USB e si connette allo smartphone grazie al Bluetooth LE, entro un raggio di 30 metri. L’apposita applicazione, disponibile sia per iOS sia per Android, trasforma lo smartphone in un vero e proprio telecomando dal quale è possibile controllare fino a 3 fotocamere (ognuna delle quali deve essere ovviamente dotata del suddetto accessorio), e modificare da remoto i vari parametri di scatto, come apertura del diaframma, tempi di otturazione e valori ISO.

PulseBlinkYS

Sempre grazie all’applicazione si potrà conoscere lo stato della batteria o visualizzare un’anteprima degli scatti sul display dello smartphone. Sono inoltre presenti alcune funzionalità speciali dedicate agli scatti in notturna o alla realizzazione di time-lapse, grazie a cui si potrà per esempio lasciare a Pulse il controllo dei parametri di ripresa in quelli che prevedono differenti tipi illuminazioni, come dimostra il video qui sotto.

Stando alla tabella di marcia, salvo imprevisti, le prime unità saranno spedite a partire da aprile del prossimo anno. Per maggiori informazioni riguardo le caratteristiche e le funzionalità potete fare riferimento potete fare alla pagina del progetto su Kickstarter o sul sito ufficiale di Alpine Labs. Di seguito infine un breve video introduttivo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS