Euro 2016: oggi i sorteggi per il torneo record, 24 squadre e oltre 300 mln di premio

224
0
CONDIVIDI
Euro 2016

Parte oggi ufficialmente l’avventura di Euro 2016, con i sorteggi dei 6 gironi al Palazzo dei Congressi di Parigi. Sarà un’edizione della manifestazione da record, con ben 24 squadre partecipanti (quasi un mini Mondiale) in cui saranno ripescate anche le 4 migliori terze. Con queste regole, non qualificarsi per l’Italia sarebbe un delitto.

Eppure la vastità di pericoli non va sottovalutata. Non solo le solite note come la Spagna Campione incarica e la Germania Campione del Mondo ma anche Francia e Belgio. Gli azzurri devono temere anche squadre di “seconda”fascia come Inghilterra, Portogallo, Galles, Svezia e Polonia, capaci di complicare non poco un girone dove si qualificano le prime due e in cui potrebbe esserci anche una testa di serie di alto livello. Di positivo c’è però che molti vorrebbero evitare proprio la nazionale di Antonio Conte, inserita in seconda fascia e autentica mina vangate per tutti quanti. Un girone di qualificazione sorpassato senza problemi e mostrando anche gioco e compattezza, spaventa molto in vista di una manifestazione dove da sempre vince chi dimostra di essere più squadra degli altri. D’altronde anche se la nazionale azzurra non è mai stata innamorata di questo torneo (solo una vittoria nel ’68 e due finali nel 2000 e 2012) la storia dell’Europeo insegna che ad ogni edizione c’è sempre spazio per una sorpresa come furono in passato Danimarca e Grecia.

Record di introiti – Oltre che per le squadre partecipanti, Euro 2016 sarà un’edizione da record anche per il montepremi che la Uefa metterà a disposizione. Ben 301 milioni di euro, quasi il doppio dei 196 dell’ultima edizione in Polonia e Ucraina. Ogni nazionale intascherà almeno 8 milioni di euro e la vincitrice ben 27 milioni considerando che ogni vittoria porterà in cassa 1 milione di euro e che ad ogni passaggio del turno i premi andranno da 1,5 milioni ai 4 per l’approdo in semifinale. Un motivo in più, molto valido, per cercare di riscrivere il nostro nome nell’albo d’oro della manifestazione.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS