Leucemia: farmaco alternativo rivoluziona la cura degli anziani

248
0
CONDIVIDI
leucemia

Una nuova cura per combattere la leucemia linfatica negli anziani. Non ci sarà più bisogno del ricovero e gli effetti collaterali saranno meno invasivi. Si tratta di un aspetto da non sottovalutare visto che gli over 65 sono affetti da altre patologie e difficilmente possono tollerare i trattamenti chemioterapici standard.

Tutto merito di un nuovo farmaco sperimentale, l’leucemia, che si è rivelato «un’ottima opzione terapeutica per i pazienti anziani», assicurano gli esperti.

La sperimentazione è stata condotta a livello internazionale. Ha preso parte al test anche l’ospedale Niguarda di Milano che ha registrato il più alto numero di pazienti arruolati.

Nello studio, presentato da Alessandra Tedeschi, ematologa della struttura meneghina, al Congresso della Società americana di ematologia (Ash) in corso a Orlando, il nuovo trattamento è stato messo a confronto con quello standard tradizionale. I pazienti reclutati – 269 di differenti nazioni – sono stati scelti casualmente per ricevere o il classico trattamento chemioterapico o l’ibrutinib. I dati hanno dimostrato che il nuovo farmaco migliora la sopravvivenza dei pazienti e ha una bassa percentuale di eventi avversi gravi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS