Capital One Cup: tutte avanti le grandi, De Bruyne trascina il City in semifinale

74
0
CONDIVIDI
De Bruyne

È finita ai quarti di finale la corsa in Capital One Cup delle tre squadre di Championship ancora in lizza per aggiudicarsi il trofeo: nelle partite disputate ieri, infatti, Hull City, Middlesbrough e Sheffield Wednesday hanno salutato la competizione, comunque a testa alta.

Citizens ok: all’Etihad il quarto più scontato, almeno sulla carta, ha visto la vittoria netta del Manchester City sull’Hull, che dopo la retrocessione dello scorso campionato viaggia nelle posizioni di vertice della seconda serie. Nonostante il punteggio gli uomini di Steve Bruce sono rimasti in partita fino all’80’, prima di crollare sotto i colpi dei padroni di casa. A regalare la qualificazione alla squadra di Pellegrini è stata soprattutto la serata di grazia di De Bruyne, autore di una doppietta, che ha anche dato il là al primo gol, realizzato sulla respinta del palo da Bony. A chiudere il quadro il terzo centro stagionale di Iheanacho e la rete della bandiera dei tigers di Robertson, arrivata a tempo scaduto.

Lukaku e Deulofeu trascinano i toffees: sono bastati invece solo otto minuti, quelli tra il 20’ e il 28’ della prima frazione all’Everton per avere la meglio del Middlesbrough, ottima squadra di Championship che nel turno precedente si era regalata l’incredibile impresa di espugnare ai calci di rigore il mitico Old Trafford, eliminando il milionario United dalla corsa al trofeo. Nella notte del Riverside Stadium sono state ancora una volta le stelle di Lukaku e Deulofeu a brillare: il giovane spagnolo, inarrestabile nell’ultimo mese, ha aperto le marcature con un preciso destro dal limite dopo una splendida azione personale, e ha poi regalato un perfetto assist all’attaccante belga, bravissimo nella torsione aerea che di fatto ha chiuso la partita dopo mezzora. A nulla è servita la reazione del Boro nella ripresa, che abbandona così la competizione tra gli applausi di un pubblico meraviglioso, uno dei principali artefici dell’epica notte del 28 ottobre scorso.

Avanti anche lo Stoke: con lo stesso punteggio, 2-0, si è chiuso anche il terzo match disputato ieri sera, quello che ha visto sfidarsi Stoke City e Sheffield Wednesday, squadra che naviga a ridosso della zona play off di Championship; al Britannia Stadium gli owls, seguiti da quasi 5000 tifosi, non hanno sfigurato, ma sono caduti di fronte all’esperta squadra di Mark Hughes, in ripresa dopo la deludente sconfitta a Sunderland nell’ultimo turno di Premier. Decisivi i gol, uno per tempo, di Afellay, bravo a calciare al volo di sinistro insaccando il pallone nell’angolo opposto, e Bardsley, che ha chiuso il match ad un quarto d’ora dal termine con una precisa punizione dalla distanza.

A chiudere il quadro, questa sera, la sfida tra il Liverpool di Klopp e il Southampton.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS