Champions League: Roma e Juventus alla ricerca del pass per gli ottavi

142
0
CONDIVIDI

Si giocherà fra martedì e mercoledì la giornata 5 nei gironi di Champions League. Le italiane Roma e Juventus sono chiamate a due imprese per conquistare il pass per gli ottavi di finale, dopo la vittoria col Bayer Leverkusen dei giallorossi e il pareggio per 1-1 con il Borussia Monchengladbach per gli uomini di Allegri. La situazione nei due gironi dice Manchester City a 9, Juve a 8, Siviglia a 3 e Borussia a 2 per i bianconeri, mentre la Roma si trova più in difficoltà a causa dei soli 5 punti in classifica, preceduta dal Barcellona a 10 e con alle spalle il Bayer a 4 e il BATE a 3.

Il cammino per la squadra di Pallotta è stato ricco di alti e bassi; dal pareggio sudato con il Barcellona all’Olimpico, a quello beffa con il Bayer, passando per la brutta sconfitta con il BATE. La prima gioia è arrivata non senza soffrire proprio con i diretti avversari del Bayer, battuti 3-2 in casa. La Juventus invece ha già un piede e mezzo negli ottavi grazie alla vittoria esterna per 1-2 contro il City, il 2-0 contro il Siviglia e i due pareggi per 0-0 e 1-1 contro il Borussia. Nel turno che si giocherà domani, le due squadre sono chiamate ad affrontare i due avversari più ostici dei rispettivi gironi, Barcellona al Camp Nou per la Roma e il City in casa per la Juve.

Messi e Yaya Tourè, stelle di Barcellona e City.
Messi e Yaya Tourè, stelle di Barcellona e City.

Ballottaggio 3-5-2 o 4-3-3 per Allegri, si ferma Hernanes – Da Vinovo non arrivano buone notizie per Allegri, che perde Hernanes per 3 settimane a causa di una lesione di primo grado alla coscia destra. Nel primo allenamento post Milan, l’allenatore livornese ha provato due moduli, 3-5-2 e 4-3-3, con quest’ultimo favorito come schieramento per mercoledì sera. Il tridente CuadradoMorataDybala stuzzica le idee dell’allenatore, che vorrebbe proporlo contro il City.

Indisponibili quindi Khedira ed Hernanes, mentre dovrebbe farcela Evra, uscito anzitempo contro il Milan. Il Manchester City arriva alla sfida dopo la pesantissima sconfitta per 1-4 contro il Liverpool di Klopp, con il solo Aguero andato a segno. Non è un buon segnale per Chiellini che in conferenza stampa ha dichiarato: “Avrei preferito un City più sicuro, contro squadre di grande livello si può fare risultato se sono più rilassati. Saranno attenti, vogliosi di riscatto: dovremo fare una grande partita per staccare il pass già mercoledì.”. In caso di vittoria sarebbe qualificazione matematica per la squadra di Allegri, ma anche un pareggio o una sconfitta potrebbero regalare gli ottavi alla Juve in caso di pareggio fra Siviglia e Borussia.

Roma dai rossoblù del Bologna ai blaugrana del Barça – Situazione più spinosa per la squadra di Rudi Garcia, che dopo il pareggio al Dall’Ara contro il Bologna, ha bisogno di un’impresa per portare a casa punti dal Camp Nou. Garcia sembra intenzionato a non rischiare troppo, ed è concentrato già alla prossima di campionato con l’Atalanta. De Rossi resterà probabilmente in panchina, dato che il tecnico giallorosso ha ammesso: “Per Daniele vedremo domani in allenamento, sta meglio ma non vogliamo forzare i tempi. La partita decisiva è la prossima contro il Borisov. Non rischierò De Rossi con la possibilità di perderlo per tante partite.”.

Le voci più insistenti alla vigilia del match sono quelle di mercato, che interessano soprattutto Pjanic e Florenzi proprio in ottica Barça. Il bosniaco ha espresso il suo apprezzamento per gli spagnoli, mentre Dani Alves ha dichiarato che Florenzi sarebbe il benvenuto. Lo stesso Luis Enrique ha ammesso come la squadra vada migliorata, nonostante venga da un primato in Liga e in Champions frutto di vittorie pesantissime come quella contro il Real per 0-4 di sabato. Con un pareggio i blaugrana sarebbero matematicamente promossi, ma la Roma deve necessariamente vincere per non farsi scavalcare dal Bayer o dal BATE che giocano nel pomeriggio. Un pareggio delle due avversarie gioverebbe alla Roma, che poi dovrà vedersela proprio con il BATE nell’ultimo match.

Due partite ostiche ma decisive, sperando nell’impresa delle due italiane per il ranking e per tornare ad avere finalmente due squadre agli ottavi della massima competizione europea.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS