Google: la rivoluzione Alphabet non fa male. Fatturato in crescita nel Q3 2015

134
0
CONDIVIDI
Google

Buoni risultati nel terzo trimestre del 2015 per Google nonostante lo stravolgimento Alphabet. La società di Mountain View ha incassato 18,7 miliardi di dollari (+13% rispetto allo scorso anno). I ricavi netti ammontano a 3,979 miliardi di dollari. Nel Q3 2014 ammontavano a 2,739 miliardi di dollari.

In crescita il mercato pubblicitario, che sale del 23% rispetto all’anno scorso con un numero complessivo di click che fa registrare un aumento del 35%. Proprio dal web arrivano 13 dei 18,7 miliardi incassati da Mountain View. Un altro 16%, invece, arriva da “altre fonti”, come dalla vendita di dispositivi Nexus o di contenuti multimediali attraverso il Play Store.

Google ha incassato 13 miliardi di dollari dalla vendita degli spazi pubblicitari

Google ha speso (per costi operativi) il 37% delle proprie entrate, ovvero 6,93 miliardi di dollari. Il Q3 2015 si è chiuso con una disponibilità economica di 72,76 miliardi di dollari. Nel Q3 2014 la disponibilità economica di Google ammontava a 61,1 miliardi di dollari.

Cresce anche il numero dei dipendenti, che dai 51.544 di dodici mesi fa salgono a 59.976.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS