Amazon non vuole vendere più le Apple TV. Ecco perché

89
0
CONDIVIDI

Niente più Apple TV in vendita su Amazon. Il colosso dell’e-commerce ha bloccato le vendite della famosa set-top box di Apple per spingere il proprio sevizio Prime Video. La stessa sorte è toccata al dongle Chromecast di Google.

I fornitori di terze parti sono stati informati del blocco attraverso un’email inviata direttamente da Amazon. L’azienda giustifica il cambio di strategia dicendo che le vendite di altri set-top box possono trarre in inganno i consumatori. Un ipotetico acquirente può aspettarsi di poter usufruire del servizio Amazon Prime Video acquistando una Apple TV.

Negli ultimi tre anni, Prime Video è diventata una parte importante del servizio Prime. È importante che i lettori multimediali in streaming che vendiamo siano integrati con Prime Video per evitare di mandare in confusione i clienti.

Apple TV e Chromecast dovranno sparire dallo store entro il 29 ottobre. Su Amazon continuerà a esserci la sola Fire TV,  set-top box prodotta dall’azienda di Seattle compatibile con il servizio Prime Video. Altri prodotti destinati (anche) alla riproduzione in streaming di contenuti video rimarranno disponibili per la vendita su Amazon. Tra questi ci sono le PlayStation 4, le Xbox One di Microsoft e Roku.

Il cambio di strategia ha scatenato una forte reazione da parte dei venditori. Vista l’importanza dello store è possibile che l’assenza di due prodotti di alto livello come la Apple TV e il dongle Chromecast possano causare un forte calo delle vendite.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS