CONDIVIDI
Google

Google chiede aiuto ai suoi utenti per aiutare i rifugiati. Mountain View ha avviato una campagna di donazioni che la vedrà protagonista in prima persona. L’azienda devolverà un contributo pari alle donazioni inviate dagli utenti per i primi cinque milioni di euro raccolti. L’obiettivo è quello di arrivare il più in fretta possibile a dieci milioni di euro, cifra che sarà interamente destinata agli aiuti umanitari.

Per incentivare le donazioni, Google ha pubblicato sul suo blog una lettera scritta da una dipendente afghana rifugiata nei Paesi Bassi:

Mi chiamo Rita Masoud e sono una rifugiata; sono nata a Kabul, in Afghanistan, una città dilaniata dalla guerra. All’età di sette anni, io e la mia famiglia siamo scappati in Europa, portando con noi i nostri averi in un’unica valigia, con la speranza di un futuro migliore e più sicuro. Abbiamo viaggiato di notte, spostandoci con treni e pullman, afflitti da fame, sete, freddo e paura. Fortunatamente, abbiamo trovato asilo nei Paesi Bassi, dove ho avuto la possibilità di crescere in un ambiente sicuro e di trovare la mia strada. Oggi lavoro per Google in California. Io sono stata fortunata. Oggi, però, vista la crescente crisi dei migranti e dei rifugiati, molte persone come la mia famiglia hanno disperatamente bisogno di aiuto. La scorsa settimana, Google ha annunciato una donazione di 1 milione di euro (circa 1,1 milioni di dollari) a favore delle organizzazioni che offrono aiuti umanitari in prima linea a rifugiati e migranti in tutto il mondo. Oggi vi invitiamo a unirvi a noi e a fare la vostra donazione. Per raddoppiare l’impatto del vostro contributo, faremo a nostra volta donazioni pari alle vostre per i primi 5 milioni di euro (circa 5,5 milioni di dollari) che verranno donati a livello mondiale, fino a raccogliere insieme 10 milioni di euro (circa 11 milioni di dollari) da destinare agli aiuti umanitari.

rifugiati google donazioniLe donazioni raccolte da Google verranno devolute a quattro organizzazioni no profit impegnate nell’aiuto di rifugiati e migranti: Medici senza frontiere, International Rescue Committee, Save the Children e l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati.

Nel momento in cui stiamo scrivendo sono stati raccolti oltre 5 milioni di euro.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS