Jurgen Klopp: “Tornerò ad allenare, non per forza un Top Club”

337
0
CONDIVIDI
Jurgen Klopp

Rilassato, felice e spensierato. Jurgen Klopp si gode il suo primo settembre lontano dai campi con la rilassatezza di chi vuole ricaricare le batterie prima di un’altra grande sfida. L’ex allenatore del Borussia Dortmund è uno dei personaggi più ricercati e ben voluti in Germania, normale quindi che il suo intervento al salone dell’IFA a Berlino, abbia messo sotto sopra la rigida scaletta dell’importante manifestazione tecnologica tedesca.

“Cerco un progetto stimolante da portare avanti”

Klopp, intervenuto davanti ad una folta schiera di giornalisti e appassionati a margine di una sponsorizzazione dl tecnico per un voto marchio tecnologico olandese, ha parlato del suo futuro (prossimo o lontano non si sa) e della sua voglia di tornare in panchina: “Leggo molto, mi rilasso e i contro tante persone” – ha dichiarato l’ex Dortmund – “Attualmente non mi manca nulla del campo perchè ci sono tante piccole cose che riempiono ogni spazio della giornata”.

Klopp
Jurgen Klopp intervenuto all’IFA di Berlino come testimonial di una nota casa tecnologica

Sul suo futuro in campo invece, Klopp ha già qualche idea chiara: “Ho letto grandi nomi di squadre accostate al mio nome ma quello che cerco io è un progetto bello e affascinante che porti tanti stimoli ogni giorno. Non per forza deve essere un top club quindi, ci sono tanti progetti diversi che mi piacerebbe portare avanti e quando arriveranno li valuterò”. Rimandate al mittente quindi le indiscrezioni che volano Klopp come prossimo allenatore di Bayern, Real Madrid o Arsenal. Come successe nel 2008 con il Borussia, al tecnico tedesco piace costruire le sue vittorie partendo da zero e con un progetto giovane e stimolante.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS