Berahino in lotta con il WBA: “Niente Tottenham? Non gioco più”

91
0
CONDIVIDI
Berahino

Saido Berahino è l’uomo del momento in Inghilterra. L’attaccante del West Bromwich Albion è in lotta aperta con il suo club reo di non averlo ceduto al Tottenham nell’ultimo calciomercato estivo.

I due club infatti, sono stati protagonisti di una lunga trattativa che negli ultimi giorni sembrava potesse risolversi con la tanto attesa fumata bianca. Invece il WBA ha rifiutato l’ultima offerta degli Spurs di 23 milioni di sterline e il calciatore è stato “costretto” a restare almeno fino a gennaio con il club del Presidente Jeremy Peace. Proprio lui infatti, è stata la persona verso cui si sono indirizzate le ire del centravanti dell’under 21 inglese, che in un Tweet carico di veleno ha dichiarato di “non voler più giocare nella sua vita per Jeremy Peace”. Si tratterebbe in sostanza, di uno sciopero vero e proprio da parte del calciatore. A questo punto la società ha deciso di multare il calciatore di 25 mila sterline (per aver rilasciato dichiarazioni lesive del club sui social) concedendogli due giorni in più di riposo per schiarire le idee.

L’unico membro della società che ha preso le difese di Berahino è stato il tecnico Tony Pulis, che in questi giorni di calciomercato aveva sostenuto come Berahino fosse stato trattato “come un pezzo di carne”. Ora però dovrà rimetterlo al centro del progetto e non sarà facile. Il West Bromwich, che ha avuto un inizio di stagione difficile (4 punti in 4 gare), ha bisogno dei suoi gol.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS