Focus Premier League: il City prende subito il largo, Pedro fa felice Mourinho

42
0
CONDIVIDI
Manchester City

È rimasto solo il Manchester City, dopo tre giornate di campionato, a punteggio pieno in Premier League; gli uomini di Pellegrini, ancora senza gol al passivo, hanno impiegato più di un tempo per trovare la chiave necessaria ad aprire la solida difesa dell’Everton, ma alla fine, grazie a Kolarov e Nasri, i citizens hanno risolto la partita, lanciando quella che potrebbe già essere la prima mini fuga della stagione. Non va oltre lo 0-0 casalingo invece lo United, che a sua volta mantiene la rete inviolata, ma per la prima volta non va a bersaglio, fermato da un Newcastle che ha mostrato grossi miglioramenti rispetto alle prime uscite, e che ha rischiato anche l’incredibile colpaccio a pochi istanti dal termine, svanito per una questione di centimetri sull’inserimento dell’esordiente Thauvin.

Terzo clean sheet consecutivo anche per il Liverpool, dominante nel primo tempo dell’Emirates nel Monday night di Londra; Benteke, Firmino e soprattutto Coutinho si sono dovuti però arrendere ad un superlativo Cech, finalmente all’altezza dopo il difficile avvio di campionato; nella ripresa i gunners sono usciti alla distanza, andando più volte vicini alla rete, ma nel complesso il risultato di parità è giusto per quella che è stata comunque la sfida più avvincente di questo terzo turno. Primo, mezzo, passo falso anche per il Leicester di Ranieri, fermato tra le mura amiche dal Tottenham di Kane, ancora a secco; sempre sugli scudi il talento algerino Mahrez, vero crack di questo mese di agosto, per la quarta volta in rete grazie ad un fantastico sinistro a giro.

Prima vittoria per i campioni in carica del Chelsea, che fatica a dismisura ma piega 3-2 il WBA, rimesso in partita dall’espulsione di Terry nella ripresa e dalla doppietta di Morrison, che nella prima frazione si era fatto parare un rigore da Courtois; per i blues esordio con gol, e assist, per Pedro, lanciato subito nella mischia da Mourinho dopo soli tre allenamenti con la squadra. Resta imbattuto lo Swansea di Monk, che pareggia allo Stadium of Light contro il Sunderland, che grazie a Defoe agguanta il primo punto stagionale; per i gallesi ancora in gol, siamo già a quota tre, l’ex Lione Gomis. Abbandona quota zero anche il Bournemouth, che nello storico sabato del Boleyn Ground raccoglie i primi gol e i primi punti della sua storia nella massima serie inglese: mattatore, nel pirotecnico 3-4 londinese, Calum Wilson, autore di una fantastica tripletta, la prima stagionale per la Premier League.

Dalla parte ovest della capitale sorride invece Alan Pardew: il suo Crystal Palace piega tra le mura amiche l’Aston Villa e sale a quota sei punti, nonostante la seconda autorete consecutiva dello sfortunato Souaré; primo gol con la maglia delle eagles per l’ex Wolves Sako. A chiudere il terzo turno due pareggi: 1-1 tra Norwich e Stoke City, nel quale ha esordito, con assist, l’ex Inter Shaqiri, e scialbo 0-0 al Vicarage Road, dove il Watford per la seconda volta in due settimane non va in rete, ma mantiene comunque l’imbattibilità stagionale, mentre il Southampton conferma di essere ancora alla ricerca dei meccanismi che l’anno scorso l’avevano portata per larghi tratti tra le prime quattro della classifica.

Ecco di seguito i risultati del terzo turno:

Manchester United-Newcastle 0-0
West Ham-Bournemouth 3-4
Sunderland-Swansea 1-1
Norwich-Stoke City 1-1
Leicester-Tottenham 1-1
Crystal Palace-Aston Villa 2-1
WBA-Chelsea 2-3
Watford-Southampton 0-0
Everton-Manchester City 0-2
Arsenal-Liverpool 0-0

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS