Premier League: Manchester sembra già padrona, crisi Chelsea a -5 dalla vetta

48
0
CONDIVIDI
Manchester United

Torna a sorridere la Manchester del calcio; dopo due giornate di campionato City e United sono a punteggio pieno e, cosa forse ancora più importante, hanno già cinque punti in più del Chelsea di Mourinho, campione in carica e superfavorito nella corsa al titolo.

I citizens hanno dominato nel secondo turno proprio i blues, strapazzati con un secco 3-0; vero che il gol del possibile pareggio di Ramires era probabilmente regolare, ma nel complesso Aguero e compagni hanno strameritato la vittoria. Più cinici i red devils di Van Gaal, al quale è bastato un gol di Januzaj per espugnare il Villa Park: il gioco latita ancora, ma la solidità mostrata dalla difesa è un ottimo punto di partenza, anche in vista del preliminare di Champions contro il Bruges, in programma questa sera. Situazione simile per il Liverpool, vincente di misura nell’esordio ad Anfield contro la matricola Bournemouth, convincente ma ancora senza gol in Premier; a decidere la prima rete con i reds del belga Benteke. A chiudere il gruppo delle squadre a sei punti il Leicester, vera rivelazione di questo inizio di stagione; la squadra di Ranieri ha espugnato 2-1 Upton Park, piegando il West Ham, che non è riuscito a onorare al meglio l’ultima “prima” del suo stadio, dato che dal prossimo anno gli irons si trasferiranno all’Olympic Stadium; per le foxes primo centro ufficiale di Okazaki, a cui ha fatto seguito la terza rete in campionato di Mahrez.

Prima vittoria per lo Swansea, che dopo il prezioso pareggio di Stamford Bridge ha piegato senza grosse difficoltà il Newcastle, che non sembra ancora aver superato il pessimo girone di ritorno che l’aveva portato a un passo dalla retrocessione in Championship; a decidere, come la scorsa settimana, le reti di Gomis e André Ayew, da subito a suo agio nella nuova squadra. A quattro punti anche l’Everton, straripante nella trasferta al St Mary’s contro un deludente Southampton, forse già concentrato sull’importante spareggio di Europa League; per Roberto Martinez primi sorrisi dopo i mugugni post pareggio con il Watford. Gli stessi hornets, al contrario, non sono riusciti a ripetere la buona prestazione di Goodison Park, e non sono andati oltre lo 0-0 contro il WBA nell’esordio casalingo al Vicarage Road.

Prime vittorie invece per l’Arsenal, 2-1 nel derby londinese col Palace grazie anche ad una prodezza di Giroud, e Norwich, netto 3-1 a Sunderland, contro la squadra che fino ad ora ha palesato le maggiori difficoltà, soprattutto per quanto riguarda la fase difensiva. A chiudere, spettacolare 2-2 tra Tottenham e Stoke City, con gli spurs in controllo assoluto per tre quarti di gara, ma incapaci di gestire il doppio vantaggio e rimontati nel finale dal coriaceo Stoke di Mark Hughes, che si riprende il punto perso immeritatamente nella prima stagionale contro il Liverpool.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS