Supercoppa europea al Barcellona, Siviglia battuto 5-4 in una finale spettacolare

165
0
CONDIVIDI
barcellona supercoppa europea

Più che una partita di calcio è stato un vero e proprio thriller avvincente e combattuto fino all’ultimo minuto. Barcellona e Siviglia hanno dato vita ad una finale di Supercoppa europea spettacolare, dove i Campioni d’Europa di Luis Enrique hanno avuto la maglio sugli andalusi solo all’ultimo minuto del secondo tempo supplementare grazie ad un prete di Pedro che ha siglato il definivo 5-4.

Ha deciso la partita proprio il giocatore canario, vicinissimo all’addio ai balugrana e che ieri a Tbilisi ha giocato forse la sua ultima partita in maglia Barcellona. Ha deciso lui come accadde già nel 2009, quando una sua rete consegnò la Supercoppa alla squadra allora di Pep Guardiola.

Con questa vittoria il Barça sale così a 5 coppe, eguagliando il primato del Milan. Nell’anno in corso Luis Enrique ha conquistato il quarto titolo a disposizione e ora può puntare al Sextete con Copa del Rey e Mondiale per Club a dicembre. Complimenti comunque al Siviglia, squadra di grandissimo valore tecnico che nella prossima Champions League potrà recitare quel ruolo di mina vagante che spesso ha portato sorprese nella manifestazione.

La gara – Lo spettacolo a Tbilisi nel primo quarto d’ora è fatto solo di calci di punizione: Siviglia in vantaggio con Banega (3′), pareggio del Barcellona con Messi (7′) e poi ancora Messi (16′), sempre su punizione. Del resto, se hai Messi, ti può bastare un calcio piazzato, o magari due: il primo è una parabola morbida con il pallone che scende lentamente alle spalle di Beto, il secondo è un altro capolavoro balistico, con meno effetto ma più potenza.

Il Barça chiude il primo tempo sopra 3-1 con Rafinha (44′) e a inizio ripresa Suarez fa 4-1 chiudendo virtualmente l’incontro. Arriva però la clamorosa rimonta Siviglia: al 12′ Reyes accorcia, poi Gameiro su rigore e Konoplyanka al 35′ che fa 4-4 su assist di Immobile appena entrato in campo. Si va ai supplementari e il gol decisivo lo segna Pedro al 115′ su una ribattuta di Beto anche se il Siviglia si rammarica per aver sprecato due occasioni clamorose per il 5-5 con Coke e l’ex milanista Rami.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS