Gamescom 2015: riassunto della conferenza Microsoft

366
0
CONDIVIDI

Event

Ad aprire le danze della Gamescom 2015, l’evento videoludico europeo che si sta tenendo in questi giorni nella città tedesca di Colonia, è ancora una volta Microsoft. Mentre Sony, infatti, ha deciso di non presenziare in maniera diretta alla fiera videoludica, ma piuttosto attraverso le terze parti, Microsoft scende in campo in prima linea e delizia il pubblico con degli annunci e delle presentazioni davvero succose.

  • L’onore di inaugurare la conferenza va ovviamente a Phil Spencer, capo della divisione Xbox, che ricorda l’uscita di Rare Replay, una preziosa collection contenente i titoli vintage più famosi prodotti da Microsoft per celebrare i quarant’anni di vita della compagnia.
  • Il capo della divisione Xbox cede poi il posto a Sam Lake del team di sviluppo Remedy, che presenta nuovamente al pubblico Quantum Break, grazie anche ad un video gameplay. Azione, cinematografia e fisica quantistica: questi gli ingredienti principali del nuovo titolo di Remedy, il quale ha già conquistato gran parte del pubblico mondiale. L’uscita del gioco è prevista per il 5 aprile 2015.
  • Segue poi Crackdown 3, ancora una volta mostrato tramite un trailer che mostra sequenze di gioco tratte dalla versione pre-alpha. Il titolo appare ancora piuttosto “acerbo”, tuttavia le premesse sono più che buone. E’ stata fissata una finestra di lancio per il prossimo anno.
  • A salire sul palco è in seguito Hideki Kamiya, game designer presso Platinum Games, che ha presentato la sua nuova creatura: Scalebound. Il titolo si presenta egregiamente, abbracciando in tutto e per tutto lo stile che ha da sempre contraddistinto la software house. Trattasi di un Action-RPG open world, il cui protagonista è un semplice ragazzo che si trova catapultato in un mondo fantastico: la terra di Draconis. Qui stringerà una forte amicizia con un enorme drago, l’ultimo della sua specie, che lo accompagnerà nella sua avventura. Al combattimento all’arma bianca, infatti, viene affiancato una sorta di sistema di gestione del drago, che permette di impartirgli ordini e di controllarlo in maniera indiretta. Un Devil May Cry open world con i draghi, cosa volere di più? Un multiplayer? Eccovi accontentati: alla fine del trailer è stata anche annunciata una modalità cooperativa fino a quattro giocatori, in cui si potrà creare e personalizzare il proprio personaggio e il proprio drago. Il gioco è atteso per fine 2016.
  • Dopo queste bombe iniziali, si passa poi alla presentazioni di alcune feature della nuova ammiraglia di casa Microsoft:
    -funzione DVR, che consente di registrare i programmi preferiti dalla TV
    -la retrocompatibilità di Xbox One, che sarà gratuitamente disponibile da novembre
  • La conferenza procede poi con la presentazioni di altri titoli indie da parte di ID@Xbox, tra cui spiccano:
    Bloodstained, il nuovo igavania, sequel spirituale dei Castlevania, prodotto da Igarashi e finanziato tramite Kickstarter
    -un nuovo capitolo di Worms
    -Ark: Survivail Evolved, un particolare open world ambientato in un’epoca preistorica
    We Happy Few, un particolare titolo che come atmosfera, location e trama ricorda vagamente il famosissimo BioShock
  • E’ poi il turno di Halo 5. Il colosso di 343 Industries mette in rilievo due nuove modalità: Warzone e Arena.
  • Si procede poi con Forza Motosport 6, nuovo capitolo della serie automobilistica di casa Microsoft e Rise of the Tomb Raider, nuovo capitolo della saga videoludica dedicata all’archeologa più sexy di sempre, Lara Croft, esclusiva temporale per Xbox One.
  • Dopo questi titoli prodotti e sviluppati internamente, sul palco si susseguono altri trailer di titoli third-party, tra cui Dark Souls IIIHomefront 2: The Revolution, Just Cause 3, Rainbow Six: Siege e Fifa 16.
  • A chiudere questa interminabile carrellata di annunci, trailer e informazioni abbiamo infine Spencer che annuncia lo sviluppo di Halo Wars 2, il nuovo spin-off di stampo strategico in via di sviluppo con la collaborazione di Creative Assembly, che hanno in passato dimostrato di saperci decisamente fare con il genere in questione. Il gioco approderà nel 2016.

Una conferenza che mette in luce quanto la compagnia di Redmond stia lavorando per fornire un supporto a breve e lungo termine alla sua nuova console.

Qui sotto il video dell’intera conferenza. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS